Macerata, scrive «Chapeau Traini»
sul web, indagato ​per apologia di reato

Giovedì 11 Ottobre 2018
Luca Traini
MACERATA - Inneggia a Traini e istiga a fare come lui, indagato per apologia di reato. «Dodici anni per non aver una buona mira…. un po’ troppi… il tuo gesto ha portato a galla molte problematiche e ci ha reso compatti a raggiungere un obiettivo comune. Ripulire Macerata e dintorni. Chapeau Traini». Lo chapeau, ma soprattutto tutto quello che ha scritto prima, è costato a un “commentatore” maceratese la denuncia per apologia di reato. La procura di Macerata ha infatti aperto un fascicolo a carico dell’uomo contestandogli il pesante reato aggravato dall’uso di strumenti informatici o telematici. Il commento era apparso sul web sotto un articolo che riportava la condanna di Luca Traini a 12 anni di reclusione per il reato di strage aggravata dall’odio raziale a cui andavano ad aggiungersi altri reati minori. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA