Macerata, la promessa del Papa
«Saluterò i pellegrini per Loreto»

La benedizione della Fiaccola del pellegrinaggio
La benedizione della Fiaccola del pellegrinaggio
2 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Giugno 2016, 09:15
MACERATA - Non mancherà la telefonata di Papa Francesco prima della partenza del 38° Pellegrinaggio Macerata-Loreto in programma sabato. La notizia è stata data dallo stesso pontefice alla delegazione che, ieri mattina, gli ha portato la Fiaccola della pace per l’ormai tradizionale benedizione. «Giovani, avanti con coraggio: vi sono vicino», le parole di Papa Francesco sono arrivate dritto al cuore dei pellegrini che ieri mattina in una piazza San Pietro gremita hanno portato davanti al pontefice la Fiaccola della pace del Pellegrinaggio.
La fiaccola è stata portata dal giovane tedoforo di Fermo, Daniele Cipolletta, accompagnato da monsignor Giancarlo Vecerrica, ideatore del cammino e attuale amministratore apostolico della diocesi di Fabriano e Matelica. Papa Francesco ha voluto poi incontrare personalmente il gruppo di venti atleti che hanno accompagnato a Roma la Fiaccola ed il drappello del Comitato del pellegrinaggio.
Nel frattempo gli atleti della Fiaccola erano già pronti ad iniziare il cammino verso lo Stadio Helvia Recina di Macerata. Ieri sera il gruppo (gli atleti, scortati da una pattuglia della polstrada, si sono dati il cambio durante il tragitto in una sorta di staffetta) è arrivato di corsa a Terni; oggi, invece, è il giorno della partenza verso Perugia, domani il gruppo di atleti si recherà ad Assisi e successivamente a Colfiorito per proseguire verso Castelraimondo e, quindi, arrivare a Camerino. Sabato sera con l’ingresso allo Stadio Helvia Recina di Macerata. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA