Macerata, morte di Pamela: respinta
la nuova perizia chiesta dalla difesa

Mercoledì 24 Aprile 2019
MACERATA – Respinta la richiesta della difesa: non si farà la nuova perizia chiesta da Innocent Oseghale, imputato nel processo per la morte di Pamela Mastropietro, la ragazza romana fatta a pezzi a  Macerata il 30 gennaio dello scorso anno.
Lo ha deciso la Corte di Assise di Macerata nel corso dell'udienza di stamattina.  Gli avvocati del nigeriano, Simone Matraxia e Umberto Gramenzi, avevano chiesto di disporre la nuova perizia per maggiori accertamenti sui campioni relativi alle ferite riscontrate sui resti della giovane e in particolare sulle due lesioni al fegato che secondo l'accusa sono frutto delle coltellate inferte alla ragazza da viva mentre per la difesa non vi è certezza e potrebbero essere anche state fatte post mortem. La Corte si era riservata e oggi ha sciolto la riserva respingendo la richiesta della difesa. Ultimo aggiornamento: 16:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA