Villa Cozza, altri segnali di fiducia: solo quattro anziani ancora infettati nella casa di riposo

Giovedì 26 Novembre 2020 di Alessandra Bastarè
Villa Cozza, altri segnali di fiducia: solo quattro anziani ancora infettati nella casa di riposo

MACERATA -  Sono (quasi) tutti negativi gli ospiti che erano risultati positivi al virus nella casa di riposo di Villa Cozza a Macerata. L’incubo era iniziato circa un mese fa quando all’interno della struttura del capoluogo si era registrato un focolaio di Covid-19; ora solo quattro anziani sono ancora positivi. «Siamo sulla buona strada – ha commentato il presidente dell’Ircr di Macerata Giuliano Centioni –. Sicuramente la tempestività ha giocato un ruolo importante nonostante purtroppo ci siano stati anche dei decessi». 

 

LEGGI ANCHE:

Reparto Covid a Camerino, il presidente Acquaroli: «Scelta tecnica, la politica ora resti fuori»

 
«Oltre all’immediatezza dobbiamo riconoscere la grande capacità organizzativa del direttore della struttura Francesco Prioglio e del personale medico che in pochissimo tempo hanno riorganizzato la casa di riposo dividendo i positivi dai negativi. La professionalità e l’instancabilità di medici, infermieri e oss è stata di primaria importanza. Poi chiaro che è stato rilevante anche il supporto dell’Asur, delle Usca e del personale dell’Esercito. Una buona notizia senza dubbio ma non dobbiamo abbassare la guardia perché la pandemia è ancora in atto». In provincia ancora contagi di Covid-19 e ieri il Servizio Sanità della Regione Marche ha registrato tre nuovi decessi nel Maceratese. 

Si tratta di un uomo di 80 anni di Civitanova, di una donna di 69 anni di Fiuminata e di un uomo di 72 anni di Recanati; tutti erano ricoverato a Civitanova e tutti presentavano delle patologie pregresse. Ieri in provincia erano 124 i nuovi contagi sui 448 registrati a livello regionale. A livello dei ricoveri si allenta la pressione sui pronto soccorso della provincia. Rimangono stabili le persone ricoverate al Covid center di Civitanova: 21 in terapia intensiva, 28 in semi intensiva e 14 nei reparti non intensivi. Quarantadue i contagiati che si trovano nell’ex palazzina di Malattie Infettive del capoluogo (per la prima volta dopo tre settimane uno in meno dei posti disponibili). Stabili invece le persone che si trovano in terapia semi-intensiva nel reparto di Medicina d’Urgenza di Macerata. Mentre salgono a 12 (il giorno prima erano 5) i ricoveri nell’ala riconvertita dell’ospedale di Camerino; sono 17 i posti totali. Stabili i positivi ricoverati al pronto soccorso di Civitanova (11) mentre scendono a 6 (il giorno prima erano 14) le persone che si trovano al pronto soccorso di Macerata.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA