Era in quarantena, trovato dai carabinieri al lavoro in ufficio: multato per violazione norme Covid

Sabato 10 Aprile 2021
Carabinieri (foto di repertorio)

CALDAROLA - Doveva essere a casa in quarantena, invece era al lavoro nel suo ufficio. L’uomo, un libero professionista cinquantenne di Caldarola, è stato multato. La sanzione è di 400 euro per aver violato la norma prevista per il contenimento della pandemia. I fatti risalgono a ieri mattina. I carabinieri della stazione di Caldarola hanno multato l’uomo che doveva restare nella sua abitazione in quarantena, per il tempo previsto dalla legge, dato che un parente convivente è positivo al Covid-19 e per lui era stato disposto l'isolamento.

 

 
 
I carabinieri della stazione di Caldarola erano a conoscenza che il libero professionista fosse in quarantena, sulla base degli elenchi in loro possesso. Ieri mattina però il cinquantenne caldarolese aveva ignorato le disposizioni e si era recato nel suo ufficio. Da sottolineare, comunque, che il professionista non ha dipendenti. Sta di fatto che i militari si sono insospettiti quando hanno visto l’auto del professionista parcheggiata davanti all’ufficio. Hanno bussato e il caldarolese ha aperto la porta. L’uomo non ha saputo dare una giustificazione della sua presenza in un luogo diverso da quello indicato per la quarantena e di qui è scattata la sanzione. Ora dovrà pagare 400 euro oppure 288 se provvederà a pagare la multa entro 5 giorni. 

 

Ultimo aggiornamento: 11 Aprile, 10:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA