Fabrizio Corona attacca Aurora Ramazzotti per la foto su Instagram: «Non aveva denunciato il catcalling?»

Giovedì 19 Agosto 2021
Fabrizio Corona contro Aurora Ramazzotti per una foto su Instagram: «Non aveva denunciato il catcalling?»

Fabrizio Corona, ex re dei paparazzi da sempre al centro di polemiche e scandali, non sembra affatto voler fermare la sua voglia di far discutere e polemizzare. Questa volta la centro della bufera social è stato un commento di Corona a una storia di Instagram postata da Aurora Ramazzotti, la figlia di Eros e di Michelle Hunziker. Nella foto Aurora appare in costume in vacanza a Santorini e con la didascalia ironica: «Sassi, tramonti, c…». Parole che a Corona evidentemente non sono piaciute: «Ma non aveva denunciato il catcalling?», ha replicato l'ex marito della Moric sui social.

Nicole Kidman nelle bufera: sorpresa a fare shopping mentre doveva essere in quarantena Covid
 

«Non è possibile che una donna non possa camminare per strada, magari vestita in un certo modo, senza ricevere commenti sessisti. Possibile che nel 2021 succede ancora il fenomeno del Catcalling?! Appena mi tolgo la giacca sportiva perché sto correndo e fa caldo devo sentire fischi e altre schifezze. Mi fa schifo e se sei una persona che lo fa, mi fai schifo», era stato il duro sfogo della Ramazzotti sul suo profilo qualche tempo fa, denunciando un fenomeno ancora molto comune

 

 

Il commento di Corona dunque sembra voler sottolineare l'incoerenza di Aurora, essendo un chiaro riferimento al fatto che, in qualche modo, la Ramazzotti si stesse attirando apposta dei commenti poco carini: lei stessa, come detto, è sempre stata molto attiva nei confronti dei diritti delle donne, lamentandosi in tempi non sospetti per una pratica che molte donne considerano una vera e propria molestia, ossia il Catcalling.

Si potrebbe comunque dire che Aurora è una giovane ragazza e, in quanto tale, ha tutto il diritto di essere spensierata, gioiosa, imprudente. La spensieratezza non deve essere confusa con la contraddittorietà: si rischierebbe, così, di pretendere una giustificazione per ogni atto d'allegria. E ciò sarebbe imperdonabile. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA