Attività produttive, si cambia. Nuovo gestore per lo sportello: «Più attenzione alle nostre aziende»

Mercoledì 5 Gennaio 2022 di Nicola Baldi
Attività produttive, si cambia. Nuovo gestore per lo sportello: «Più attenzione alle nostre aziende»

MONTEGRANARO - Dal palazzo istituzionale di piazza Mazzini arrivano novità positive a beneficio degli operatori economici veregrensi. Nel corso dell’ultimo consiglio comunale è stata infatti approvata la convenzione con un nuovo gestore che sarà affidatario dell’espletamento delle pratiche da presentare attraverso lo Sportello unico per le attività produttive del Comune.

 
La scelta
Un passaggio burocratico spiegato dal sindaco Endrio Ubaldi e dal relativo membro di giunta, con delega alle Attività produttive, Lucio Melchiorri. «Si tratta - rimarca il primo cittadino - di una decisione importante, che ha considerato molti aspetti sia sotto il profilo economico, sia per quanto concerne la proposta operativa al fine di garantire alti standard qualitativi ai professionisti che dovranno farne uso. Il Suap, infatti, rappresenta il punto di contatto fondamentale fra imprese e istituzioni pubbliche, consentendo di un avere quindi un referente unico per tutti i procedimenti da sbrigare in modalità completamente telematica, con una notevole semplificazione degli adempimenti burocratici e la possibilità di monitorare lo stato della pratica attraverso il portale di riferimento».


La data
Dallo scorso 1° gennaio, dunque, per gli operatori economici è attiva la piattaforma del Suap Piceno Consind, gestita dal Consorzio di sviluppo industriale delle Valli del Tronto, dell’Aso e del Tesino. «La precedente convenzione era in scadenza a fine dicembre – ha quindi aggiunto Melchiorri – ma grazie al lavoro svolto dall’Ufficio commercio si è potuto operare repentinamente un prezioso passaggio alla novità senza creare disguidi, mantenendo pertanto attive le prestazioni amministrative».


I particolari
«La nuova convenzione - riprende - si inserisce in un progetto più generale di riorganizzazione dei servizi da rendere all’utenza, senza dimenticare che consentirà, tra l’altro, un risparmio considerevole per le casse del nostro ente municipale, pari a circa diecimila euro. Risorse che, quindi, potranno essere reinvestite per ulteriori iniziative». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA