Giallo in città: padre e figlio trovati morti in casa dopo settimane

Venerdì 9 Aprile 2021
L'edificio in via Giulia 108

TRIESTE - I cadaveri di due persone sono stati trovati in un appartamento in via Giulia 108 a Trieste. Sul posto è intervenuta la polizia scientifica, la squadra volanti, la squadra mobile e il medico legale per accertare l'identità e le cause della morte. Si tratta di padre e figlio, Sergio e Riccardo Visintin, la cui morte risale con ogni probabilità a settimane fa.  A trovare i cadaveri sono stati i vigili del fuoco, intervenuti nell'appartamento dopo una segnalazione di alcuni operai che stavano lavorando all'esterno dell'edificio, i quali avvertivano un cattivo odore proveniente dall'abitazione. I corpi erano in avanzato stato di decomposizione

 

LEGGI ANCHE;

Londra, il giallo delle gemelle di 13 anni sparite da 6 giorni: nessuno le ha più viste

 

Proprio questo elemento rende difficile, a un primo esame superficiale, comprendere le ragioni del decesso. È possibile, quindi, che occorra attendere l'esito dell'autopsia che sicuramente verrà disposta. L'appartamento si trova al penultimo piano di un edificio di otto piani, in questo periodo oggetto di ristrutturazione. Sarebbero stati infatti, oltre ai vicini, anche gli operai che lavorano sulle impalcature a chiamare i soccorsi. I due corpi sono di Sergio Visintini e suo figlio Riccardo, rispettivamente di 82 e 45 anni. Poche notizie sono trapelate da parte dei vicini, alcuni dei quali abitano nel palazzo da poco tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA