Giovane mamma uccisa: confermati
i 25 anni di carcere all'ex fidanzato

Giovane mamma uccisa:
confermati i 25 anni
di carcere all'ex fidanzato
UDINE - La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 25 anni, 5 mesi e 15 giorni di reclusione, con la misura di sicurezza di tre anni di libertà vigilata, per Vincenzo Manduca, il macellaio di Santa Sofia di Forlì, reo confesso dell'omicidio di Lisa Puzzoli, l'ex fidanzata e mamma della loro bambina, uccisa all'età di 22 anni a coltellate davanti alla sua abitazione a Villaorba di Basiliano (Udine) la sera del 7 dicembre 2012, esattamente cinque anni fa.

La Cassazione ha respinto il ricorso presentato dalla difesa di Manduca. È diventata così definitiva la pronuncia dell'Assise d'Appello che aveva ridotto la condanna all'ergastolo pronunciata in primo grado. La Corte d'assise d'appello aveva concesso a Manduca le attenuanti generiche equivalenti alle aggravanti contestate a seguito di una perizia psichiatrica che lo aveva riconosciuto affetto da una serie di disturbi della personalità, definita come border line. Lo aveva assolto dal reato di tentata sottrazione di minore. In appello era caduta anche l'accusa di ingiurie dopo la depenalizzazione del reato.

La difesa aveva presentato ricorso in Cassazione chiedendo venissero meno anche l'ipotesi della premeditazione e un reato di lesioni. Il Procuratore generale presso la Corte di Cassazione ha chiesto in aula il rigetto del ricorso. La famiglia di Lisa e i loro legali hanno scelto di attendere l'esito della sentenza in Friuli. Hanno espresso soddisfazione per il fatto che l'impianto accusatorio abbia retto fino in Cassazione e sia stata ribadita la colpevolezza anche per lo stalking. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Dicembre 2017, 12:47 - Ultimo aggiornamento: 07-12-2017 20:08

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO


PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 di 0 commenti presenti