Flavio Kampah Campagna, morto di Covid a Parma lo street artist e regista: aveva 59 anni

Flavio Kampah Campagna, morto di Covid a Parma lo street artist e regista: aveva 59 anni
Flavio Kampah Campagna, morto di Covid a Parma lo street artist e regista: aveva 59 anni
3 Minuti di Lettura
Venerdì 27 Agosto 2021, 16:33

È morto a 59 anni lo street artist Flavio Kampah Campagna, ricoverato per Covid da circa un mese all'ospedale Maggiore di Parma. Negli anni '90, a Los Angeles, era diventato uno dei pionieri della motion graphics televisiva, con uno stile in grado di influenzare molti designer e registi moderni, ma era stato anche fotografo, videomaker, pittore e regista (collaborando anche con Ridley Scott).

Morto Flavio Kampah, aveva vinto un Emmy

Nella sua lunga carriera aveva vinto un Emmy Award per la regia di una sigla per Abc Television e una sua pubblicità, il prodotto la Cherry Coke, è entrata nella collezione permanente del Moma di New York «Museum of Modern Art of New York» e collaborato con il regista Ridley Scott. «Il virus maledetto - ha scritto su Facebook il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti - ci ha portato via Flavio Kampah Campagna, uomo, padre, artista, genio. Quanti progetti di cui abbiamo parlato, forse troppi per farli tutti, ma tu eri così, Flavio: esuberante come sempre, un vulcano di idee e di vita. Ricordo con piacere, e ora con tenerezza, i nostri brindisi, i tuoi quadri bellissimi, alcuni sono doni preziosi di cui vado orgoglioso e fiero, la tua arte, il tuo essere così energico e anticipatore dei tempi».

L'annuncio del fratello Gino

L'artista, originario di Parma, è morto all'Ospedale Maggiore della città emiliana con la sindrome Covid-19 dopo un ricovero durato circa un mese. Ad annunciare la scomparsa è stato il fratello Gino con un post sui social. «Kampah è un concetto, un ideale e come tale non muore ma vive nelle persone che, come noi, l'hanno conosciuto. Vive dentro di noi, con noi, non ci abbandona. Ci ricorda che l'impossibile è possibile, che la vita vale solo se vissuta fino in fondo come ha fatto lui».

© RIPRODUZIONE RISERVATA