Avezzano, sacerdote con il covid: settanta contagiati nella casa di riposo

Giovedì 15 Ottobre 2020
Coronavirus, sacerdote con la febbre: settanta contagiati nella casa di riposo

Avezzano, sacerdote con il covid: settanta contagiati nella casa di riposo. Maxi focolaio da coronavirus nella Rsa dell’Istituto Don Orione, situato nella centralissima Via Corradini di Avezzano. I risultati dei test arrivati nel tardo pomeriggio di ieri hanno evidenziato l'esponenziale allargamento del focolaio. Sono state contagiate 70 persone: tra anziani e operatori. Le prime positività erano emerse la settimana scorsa. Inizialmente erano stati colpiti dal virus quattro anziani e un sacerdote. Nemmeno 24 ore dopo sono stati registrati altri 7 positivi e ieri addirittura altri 57 casi. Ma non si esclude che la curva sia destinata a salire, tra oggi e domani, per i tamponi ancora in laboratorio.

La Rsa, l’altro giorno, è stata chiusa completamente all'esterno: gli ospiti negativi sono stati trasferiti nel piano di sopra ed isolati completamente dai malati. La Asl provinciale che ieri aveva effettuato una visita ispettiva, sta monitorando con puntalità ma anche con grande preoccupazione la situazione dal momento che negli ospedali della provincia scarseggiano i posti letto riservati ai malati di covid alla luce della impennata dei casi che da giorni segnano il territorio provinciale che anche oggi ha fatto registrare il record tra le quattro province. Secondo quanto si è appreso, sarebbe stato un sacerdote dell'istituto religioso a far partire il contagio essendo andato in giro con la febbre. 

Ultimo aggiornamento: 09:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche