San Benedetto, rimozione forzata
per le barche lasciate in spiaggia

Giovedì 5 Maggio 2016
La pulizia della spiaggia

SAN BENEDETTO - Dopo l'intervento straordinario effettuato prima del ponte di Pasqua e in vista dell'apertura della stagione estiva, la Picenambiente proseguirà il lavoro di pulizia della spiaggia partendo da Sud e avanzando verso Nord. Le operazioni consisteranno nell'asportazione dei rifiuti, sistemazione dell'arenile, rastrellamento meccanizzato, risagomatura di foci di canali e torrenti. L'intervento è iniziato ieri mattina e terminerà il prosismo 16 maggio. L'amministrazione comunale, pertanto, in applicazione a quanto previsto nel regolamento per l'utilizzo del litorale marittimo per finalità turistiche e ricreative, ricorda che «E’ fatto obbligo ai proprietari i rimuovere i propri natanti e scafi, comprese le piccole imbarcazioni, pattini, mosconi e simili, windsurf, jole, canoe, sandolini, materiali annessi e loro accessori, per tutto il tempo necessario a consentire ai mezzi autorizzati la pulizia e la sistemazione dell'arenile». Gli scafi e gli oggetti rinvenuti che presentassero evidenti segni di abbandono o in condizioni di particolare degrado saranno rimossi e avviati direttamente allo smaltimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA