Litiga sull’Autostrada A14 con la fidanzata e finisce in carcere. Dai controlli della Polstrada si scopre il motivo inaspettato

Venerdì 7 Maggio 2021 di Franco Limido
L'autostrada

PORTO SAN GIORGIO - Ha scelto la serata sbagliata per lasciare gli arresti domiciliari. Un giovane evaso è stato arrestato dalla polizia autostradale. L’allarme è partito l’altra sera alle 21 quando dall’area di servizio Piceno Est è stata segnalata l’aggressione a un ragazzo da parte della fidanzata. La pattuglia, giunta sul posto, ha appreso che il ragazzo, 20 anni, privo di telefono, soldi e documenti, era stato abbandonato nell’area di servizio.

 

 
L’aiuto
Grazie alla disponibilità di un camionista che gli aveva prestato il cellulare, era riuscito a chiamare i genitori per farsi venire a prendere. Ma all’arrivo della polizia si era mostrato agitato e dai controlli gli agenti hanno scoperto che il ragazzo avrebbe dovuto essere nella propria abitazione in quanto sottoposto agli arresti domiciliari. Il giovane, dopo essere stato accompagnato alla polizia stradale di Fermo e fotosegnalato, è stato arrestato e accompagnato in carcere ad Ascoli.

 

Ultimo aggiornamento: 15:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA