Prove dei cavalieri al campo, gare di bandiere e la corsa a disegnare il Palio: aprile quintanaro ricco di iniziative

Gli sbandieratori di Porta Solestà
Gli sbandieratori di Porta Solestà
di Marco Vannozzi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Aprile 2022, 08:50

ASCOLI - Quintana, si riparte. E il sestiere di Porta Tufilla sogna ancora in grande. I rossoneri hanno portato a casa l’ultimo Palio, quello di agosto 2021. «Sarebbe bello riconfermarsi. Non sarà facile. Obiettivo en plein? Già solo ripetere quanto fatto lo scorso anno sarebbe un bel risultato», afferma il caposestiere Matteo Silvestri. A difendere i colori di Tufilla sarà ancora Massimo Gubbini. «Abbiamo un rapporto consolidato. Ci stiamo preparando da qualche settimana con le prove al campo. Il prossimo weekend sono in programma altre due sessioni. Finalmente stiamo tornando alla normalità. Nelle prossime settimane torneranno gli appuntamenti conviviali del sestiere, nel frattempo proseguiamo con le attività culturali e di aggregazione come i corsi di fumetto e fotografia» aggiunge Silvestri. 

Vediamo il programma degli eventi

Il calendario è folto. Si inizia da giugno. Sabato 11 e domenica 12 si terrà Sestieri all’erta: la manifestazione vedrà coinvolti grandi, piccini e tornerà dopo ben tre anni. E poi le gare per sbandieratori e musici il 2 e 3 luglio, l’edizione notturna della Quintana fissata per sabato 9, la Tenzone argentea dal 22 al 24, di nuovo all’ombra del travertino dopo diciotto anni, il Trofeo degli arcieri il 26 luglio, la Giostra in onore del patrono in programma domenica 7 agosto. Anche il mese di aprile propone date importanti: sabato dalle 19 si aprirà il tesseramento per l’anno 2022 per Porta Solestà. E sempre il sestiere gialloblù sarà protagonista il 23 aprile con il IV Torneo indoor dedicato a sbandieratori e musici: l’evento si terrà nel palazzetto di Monterocco. 

È già tempo di palii. E così prende il via il concorso per la realizzazione delle opere per il Palio di luglio in onore della Madonna della Pace, per il trofeo degli sbandieratori e quello degli arcieri. La partecipazione al bando è gratuita ed è aperta a tutti i maggiorenni. Gli autori dovranno realizzare bozzetti delle dimensioni di 30x40cm, raffiguranti in scala la composizione complessiva ideata relativamente alle opere da realizzare. Si potrà partecipare per tutte le opere o per una sola. Gli artisti interessati dovranno far pervenire il materiale, entro le ore 12 di lunedì 9 maggio al protocollo del Comune. Le opere dovranno ricreare immagini e suggestioni e riferimenti storici, etici e sociali che caratterizzano la Quintana e per l’anno in corso dovranno avere il tema “La cultura muove le montagne”, claim della candidatura di Ascoli a Capitale italiana della cultura 2024. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA