Fioriscono nuovi cantieri anche se è agosto: maxi-lifting alle strade comunali. Ecco la situazione

Mercoledì 18 Agosto 2021 di Luca Marcolini
Fioriscono nuovi cantieri anche se è agosto: maxi-lifting alle strade comunali. Ecco la situazione

ASCOLI  - Anche in pieno agosto la città continua ad essere un grande cantiere diffuso. Dai lavori per la manutenzione straordinaria di diverse strade in molte zone cittadine a quelli in costante crescita legati all’ecobonus, al post terremoto o alla realizzazione di interventi sui sottoservizi.

 

Un agosto sotto le cento torri, dunque, caratterizzato da continui cantieri nonostante il periodo vacanziero, forse per andare a recuperare il tempo perduto con l’impatto devastante del Covid su tutta l’economia locale. Mai come quest’anno, infatti, ad Ascoli si lavora senza sosta. Un segno di speranza e ripartenza che, ovviamente, può creare qualche disagio compensato dal risultato finale che si preannuncia quanto mai rilevante per il futuro della città.


Sul fronte dei lavori per la sistemazione straordinaria delle strade comunali un po’ in tutte le zone della città, il sindaco Fioravanti e l’assessore ai lavori pubblici Cardinelli hanno deciso di reinvestire anche le somme residue dagli interventi finora programmati e realizzati. E in questo senso, con una ulteriore variante, si è deciso di avviare lavori supplementari di vario genere (dai marciapiedi alle fognature o alla sistemazione della carreggiata) anche in quelle vie o strade su cui si sta intervenendo in questa fase, ovvero in zone come via dei Gelsomini a Monticelli, in via Oberdan a Porta Romana, in via Odoardi, in via della Bonifica. Gli interventi di riqualificazione non si limiteranno al centro urbano ma si estenderanno anche in zone più decentrate come la strada comunale San Paolo e le frazioni di Piagge e Rosara, dove da tempo ci sono richieste di intervento.


Il sole agostano non sembra frenare neppure i cantieri programmati o già aperti sia per l’ecobonus (che interesserà complessivamente, nei prossimi mesi, almeno 400 edifici in città) e per il post terremoto che hanno avuto finalmente l’auspicata accelerazione. Tra i lavori al via proprio in questi giorni, quello in via delle Fresie (eco bonus) con modifiche al traffico – per tutta la durata dei lavori - ricorrendo al restringimento della carreggiata e divieto di sosta lungo la via, ma anche quello in largo delle Camelie (sempre ecobonus), a Monticelli, dal 23 agosto, con ricorso al divieto di sosta con rimozione forzata in una parte dell’area fino al completamento dell’intervento. Altro cantiere al via dal 23 agosto, ma per il post sisma, nella zona di corso di Sotto, rua del Bottaio e rua del Narciso.


In questo caso, le modifiche previste riguardano il divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati di via Caro per il tratto compreso tra rua del Bottaio a rua del Narciso; con l’interdizione del transito veicolare e pedonale in rua del Bottaio e in rua del Narciso nel tratto compreso tra corso di Sotto e via Caro e con restringimento della carreggiata proprio su via Caro e corso di Sotto. Infine, ancora lavori, ma stavolta per la rete telefonica di Telecom, in via Montegrappa, in via Argenti e in via Semproni. Ma altri cantieri sono programmati per diversi altri edifici, in varie zone della città, soprattutto dalla fine del mese e nei primi giorni di settembre. Basti pensare che, stando al quadro degli uffici tecnici comunali, tra sisma ed ecobonus, saranno circa mille i cantieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA