Ascoli, scontro tra i Tornado
Domani il ricordo dei piloti scomparsi

Martedì 18 Agosto 2015
Ascoli, scontro tra i Tornado Domani il ricordo dei piloti scomparsi

ASCOLI - Il 19 agosto 2014, due aerei Tornado dell'Aeronautica militare con quattro giovani piloti a bordo si scontrarono durante un'esercitazione nei cieli Venarotta (Ascoli). Domani la città ricorderà le quattro vittime in una cerimonia voluta dallo Stato Maggiore della Difesa, dall'amministrazione comunale, dall'Aeronautica Militare e l'Associazione Arma Aeronautica. Sulle cause dell'incidente costato la vita ai maggiori Mariangela Valentini e Paolo Piero Franzese (compagni di volo su uno dei due caccia), e Giuseppe Palminteri e Alessandro Dotto, sono ancora in corso l'inchiesta penale

della procura di Ascoli e quella della procura militare di Verona. Ad Ascoli l'istruttoria dovrebbe concludersi a breve: il capo della procura Michele Renzo e il pool di magistrati che lavora al caso tireranno le somme delle perizie tecniche condotte sulle due scatole nere, i dialoghi radio, i tracciati radar e gli esami del Dna sui corpi dei piloti. Secondo le indiscrezioni filtrate, il caccia di Mariangela Valentini si sarebbe trovato ad una quota sbagliata: non si sa se per un errore umano, un'avaria, un malore. Di qui l'impatto devastante con l'altro apparecchio, con i frammenti degli aerei in fiamme sparsi in un raggio decine di chilometri, fortunatamente in un'area boscosa non abitata.

Domani a Gimigliano, una località che domina la valle teatro della tragedia, ci sarà una celebrazione religiosa in forma privata, riservata ai familiari dei quattro ufficiali morti. Vi prenderanno parte in rappresentanza dell'Aeronautica Militare il generale di Squadra aerea Maurizio Lodovisi, comandante la Squadra aerea, il generale di Squadra aerea in congedo Giovanni Sciandra, presidente nazionale dell'Associazione Arma Aeronautica e una rappresentanza del 6/o Stormo di Ghedi (Brescia) 'Diavoli Rossì, il reparto cui i quattro

aviatori scomparsi appartenevano. "Le celebrazioni - ha detto il gen. Lodovisi - vogliono essere un segno tangibile del ricordo che la Forza

Armata porta di queste quattro giovani vite, spese al servizio e per la difesa del Paese". Nel pomeriggio

verrà poi inaugurato un monumento dello scultore Teodosio Campanelli: raffigura Icaro in una posizione di raccoglimento, circondato da quattro steli che puntano verso le stelle. A Venarotta verrà deposta una corona di alloro davanti al monumento ai caduti. Alle 21:30 un quintetto di clarinetti della Banda dell'Aeronautica terrà un concerto nel Teatro comunale.

Ultimo aggiornamento: 11:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA