Emergenza parcheggi in centro, saltano fuori 70 nuovi posti auto per residenti. Ecco dove

Il parcheggio davanti al polo universitario
Il parcheggio davanti al polo universitario
di Luca Marcolini
3 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Dicembre 2021, 06:40

ASCOLI - Sono almeno 70 i potenziali posti auto per i residenti del centro storico in arrivo. Mentre oggi Comune e Saba firmano il nuovo contratto per la sosta e da ieri la città beneficia del solito regalo natalizio di una sosta a tariffe dimezzate che si protrarrà fino al 6 gennaio, l’Arengo continua la caccia a nuovi parcheggi per chi abita nel cuore della città a fronte dell’avanzata dei cantieri per post sisma e gli interventi con l’ecobonus.

 

Per questo motivo, su input del sindaco Marco Fioravanti, il vice sindaco con delega al traffico Giovanni Silvestri e la comandante della polizia municipale Patrizia Celani stanno portando avanti una strategia di interventi chirurgici per recuperare più di 70 nuovi posteggi al servizio degli abitanti del centro. 

Sono cinque le mosse effettuate sulla scacchiera della sosta per residenti nella difficile partita di recupero degli spazi. Una delle iniziative più importanti per restituire posteggi ai residenti del centro storico, studiata a tavolino anche con la collaborazione dell’Università di Camerino e definita nella fase di rinnovo delle convenzioni per gli immobili, riguarda l’ampio parcheggio del Polo universitario, all’Annunziata. C’è un accordo che si intende portare avanti che prevede l’eliminazione della sbarra di accesso e l’utilizzo della metà dei posti disponibili, ovvero 33 in tutto, da destinare ai residenti della zona. Dunque, una buona soluzione tampone. Sempre nella stessa zona, ma a scendere su via Ricci, via Colombo e via D’Azeglio, sono stati individuati degli ulteriori posti per i residenti. E per quanto riguarda via Ricci si tratta di un’area a fianco al teatro romano per la quale c’è già stato anche il parere favorevole da parte della Soprintendenza. 

Altra soluzione già definita con un’ordinanza, quella che riguarda l’istituzione di una zona a traffico limitato in via Mediterraneo, a Porta Cartara, con l’attivazione di alcuni posti esclusivi per i residenti. Altro intervento programmato, per recuperare ulteriori posti (circa una decina) per gli abitanti del centro, è quello che riguarda piazza San Tommaso, dove si prevede un arretramento dei paletti parapedonali esistenti per creare questi nuovi spazi per la sosta. Infine, è previsto l’utilizzo di stalli da parte dei residenti, con la segnaletica che è già stata realizzata, in piazza Roma nelle fasce orarie non interessate dal mercato ambulante della mattina. In totale, si andranno a recuperare più di 70 posti per residenti che, di questi tempi, servono come il pane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA