Decisa la modalità di vendita dei biglietti per la Giostra, Ossini: "Tutta l'Italia ci guarderà"

Venerdì 25 Giugno 2021 di Cristiano Pietropaolo
La presentazione della Quintana di luglio

ASCOLI - La Quintana torna ufficialmente. Dopo un anno di stop forzato a causa della pandemia, la città si riappropria della sua Giostra che tornerà sabato 10 luglio, in notturna, nel rispetto delle normative vigenti. Riapre anche il campo Squarcia che potrà ospitare mille spettatori: la vendita dei biglietti comincerà il 2 luglio e sarà preceduta da una vendita riservata, con diritto di prelazione, ai Sestieri nei due giorni precedenti, con 60-70 tagliandi a testa. Il 3 luglio ci sarà la presentazione del Palio mentre il 9 luglio il saluto alla Madonna della Pace. 

 
Il giorno della Quintana, sabato 10, sfilerà un corteo con circa 400 figuranti, che comprenderà anche 4 carabinieri, 2 agenti di Polizia e 18 militari dell’Esercito a cavallo. La Giostra sarà visibile in streaming e su Vera tv (canale 79) e forse su altri network locali, mentre il 1 agosto andrà in onda sulla Rai dalle 18. La gara degli arcieri si svolgerà venerdì 23 luglio, mentre per sbandieratori e musici ci saranno delle esibizioni. Il sindaco e magnifico messere Marco Fioravanti parla di «Valore della squadra. Qui ha vinto Ascoli. C’è stato un confronto costruttivo per rispettare le norme e ripartire con la sfilata che si farà. La Quintana sarà come la ricostruzione nel dopoguerra; adesso abbiamo l’onere di organizzarla al meglio. Ringrazio Massimiliano Ossini che ci mette il cuore: è una persona innamorata di Ascoli. Dobbiamo considerarlo un ascolano e grazie a lui stiamo promuovendo la città all’esterno. La Quintana è di tutti e tutti devono assistere: abbiamo deciso di lasciare i prezzi inalterati e non ci saranno biglietti omaggio per nessuno».

«Siamo emozionati per questo risultato perché la Quintana appartiene in maniera epidermica al nostro essere ascolani. Esiste perché c’è spirito di devozione e riverenza - commenta il presidente del consiglio degli anziani Massimo Massetti. - Lo scorso anno, senza Giostra, abbiamo omaggiato il Patrono con la donazione del cero: questa è la Quintana. Per noi luglio sarà un banco di prova perché ad agosto vogliamo farla ancora più bella e sono sicuro che ci riusciremo alla grande. Durante la presentazione del Palio il 3 luglio, faremo il sorteggio dell’ordine in cui il giorno della Madonna della Pace i Consoli eseguiranno l’estrazione dell’ordine di partenza della Giostra. Riserviamo alcuni biglietti ai Sestieri per mettere tutti in condizione di rispondere a tutte le tipologie di esigenze. Tutti i figuranti dovranno essere muniti di green pass e all’interno del campo, tutti avranno una seduta evidenziata e distanziata. Il coreografo si confronterà con i Sestieri, ma ci sarà un numero minimo di musici che sfileranno nel corteo». 

«Dobbiamo reagire in modo costruttivo. Non dobbiamo spegnere il sogno di questi ragazzi e grazie ai social questa sarà una grande pubblicità per la città - dice il presentatore televisivo Massimiliano Ossini. - Tanto buon lavoro è stato fatto e serve una grande responsabilità da parte dei sestieranti. Saremo sotto i riflettori di tutta la nazione e vogliamo fare tutto il meglio possibile».

Ultimo aggiornamento: 10:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA