Patto tra Arengo, UniCam e associazioni: nasce l'Osservatorio sulla mobilità per una città più green

La firma dell'accordo sull'Osservatorio della mobilità sostenibile
La firma dell'accordo sull'Osservatorio della mobilità sostenibile
3 Minuti di Lettura
Sabato 14 Maggio 2022, 09:00

ASCOLI - Entra nel vivo l’attività dell’Osservatorio sulla mobilità sostenibile e la qualità dell’abitare. Ieri, sono stati stipulati gli accordi tra Arengo, Scuola di Architettura dell’Unicam, l’Automobile Club di Ascoli e Fermo, associazione Amici della Bicicletta e associazione Apply.

 

«Sono soddisfatto per l’avvio di un’iniziativa unica nel suo genere - ha dichiarato il sindaco Marco Fioravanti - una best practice, condivisa che mira a favorire il raggiungimento di specifici obiettivi della nostra amministrazione, come implementare la mobilità sostenibile in una città che sia sempre più smart». Sulla stessa lunghezza d’onda, il vicesindaco Gianni Silvestri: «Sostenibilità, qualità della vita e sicurezza dei cittadini sono gli obiettivi che abbiamo a cuore». Così l’assessore alla qualità della vita, Maria Luisa Volponi: «L’Osservatorio è uno strumento utile per monitorare e coordinare progettualità e investimenti sul tema. L’Arengo ha già aderito alla “Rete italiana città sane” ed alla campagna nazionale “Siamo tutti pedoni”».

Il direttore della Scuola di Architettura Massimo Sargolini e la coordinatrice scientifica Rosalba D’Onofrio hanno sottolineato il ruolo della scuola, che punta ad attivare un “living lab” che favorisca uno scambio continuo tra mondo della ricerca, amministrazione pubblica, imprese e associazioni sui temi della mobilità sostenibile e della qualità dello spazio pubblico. Il presidente dell’Ac Ascoli Ivo Panichi e il direttore Stefano Vitellozzi hanno evidenziato la disponibilità a contribuire a questa profonda trasformazione della mobilità. Il presidente dell’Associazione amici della bicicletta, Enrico Calcinaro, sostiene che l’iniziativa, insieme al Bici Plan, incentiva l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano. Soddisfatti i rappresentanti di Apply, Alessio Poli, Lorenzo Olori e Riccardo Ferretti. Presenti alla firma il mobility manager, Patrizia Celani, e il Rup del progetto, Maurizio Piccioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA