Ascoli, è il giorno della Quintana:
apre Porta Tufilla con Gubbini

Sabato 14 Luglio 2018
Ascoli, è il giorno della Quintana: apre Porta Tufilla con Gubbini

ASCOLI – E’ arrivato il giorno della Quintana. Il rientrante Massimo Gubbini di Porta Tufilla sarà il primo cavaliere a tirare conto il moro nella 87° edizione della Giostra. Lo seguiranno Nicholas Lionetti di Piazzarola, Luca Innocenzi di Porta Solestà, Fabio Picchioni di Porta Romana, Enrico Giusti di Sant’Emidio e Mattia Zannori di Porta Maggiore. Tutti vogliono il Palio del perugino Stefano Palermo. L’estrazione dell’ordine degli assalti, da parte del mossiere Giuseppe Di Teodoro, ha avuto luogo ieri in una gremita piazza Sant’Agostino, durante la cerimonia del Saluto alla Madonna della Pace. L’officiante, dopo diversi anni, è stato don Daniele De Angelis, attuale rettore della chiesa di Sant’Agostino che ha salutato il suo predecessore, monsignor Giuseppe Sergiacomi.

Ieri mattina visite di idoneità allo Squarcia per i cavalli. Piccolo intoppo per Porta Romana. I rossazzurri avevano deciso di puntare su Genoria, purosangue inglese di 8 anni con 5 presenze (una con Emanuele Capriotti) e un successo, nell’agosto 2016, e Padania Felix, purosangue inglese di 8 anni. Quest’ultimo non è stato ritenuto idoneo ed è stato sostituito da Nata’s Jam, purosangue inglese di 6 anni, debuttante.
 
Il cavaliere Picchioni, outsider per la conquista del Palio, punterà su Genoria. Il favorito Innocenzi dovrebbe riproporre Try Your Luck, il purosangue inglese di 10 anni, imbattuto al campo dei giochi: 4 su 4 tra il 2015 ed il 2017. L’alternativa è Love Story, 7 anni, esordiente. Nelle ultime due sessioni di prove ha girato molto veloce e resta un’alternativa valida al campionissimo. Un cavallo esordiente per Gubbini, il principale antagonista. Il rossonero monterà West Grove, il grigio, un purosangue inglese di 7 anni, che ha impressionato nella simulazione di tornata di lunedì al campo dei giochi. L’altro cavallo è il purosangue inglese di 6 anni Gran Corredor. Zannori, non brillantissimo nelle prove ha a disposizione i purosangue inglese A Tinte Forti (6 anni) che ha già due presenze alla Giostra ascolana, e Rio Rose (10), debuttante, che è cresciuto molto in questo mese. È lui il prescelto. Cavalli esordienti per Giusti e Lionetti che viaggiano a fari spenti. Il cavaliere rossoverde dovrebbe giostrare con Ledi Gabri (8 anni), ma ha anche a disposizione Con il cuore (5), meno esperto. Entrambi purosangue inglese. Il biancorosso, l’unico che ha scelto un anglo arabo sardo, cioè Plutarco de Bonorva (9 anni) con cui dovrebbe correre oggi. Resterà al box, invece, il purosangue inglese Gioia Unica (9). Innocenzi è il recordman di presenze e vittorie tra i sei cavalieri in gara oggi. Ha concorso per 23 volte (inclusa la Giostra del luglio 2007, in cui non si assegnò il Palio), vincendo 11 volte (mai nessuno come lui), con ben 5 cappotti. Segue Gubbini con 18 gettoni maturati e 5 successi (1 cappotto). Seguono Giusti (7 presenze, di cui 5 con Porta Solestà), Picchioni e Lionetti con 4 (il rossazzurro ha vinto il drappo di agosto 2016) e Zannori con due presenze. Si correrà su una pista rinnovata. A maggio è stata sostituita la sabbia e già dalle prove cronometrate di giugno si è notato il miglioramento, tanto che cavalieri e capisestiere si sono complimentati con il direttore di gara Maurizio Celani ed i suoi collaboratori per il buon lavoro eseguito. Lo stesso Celani spiega: «La pista è bagnata da ieri pomeriggio (giovedì, ndr). Siamo intervenuti oggi (ieri, ndr) e lo faremo ancora domani mattina (oggi, ndr). Nel pomeriggio verrà compattata e poi tenuta umida per renderla elastica. Ci avvaliamo dei nuovi irrigatori automatici sistemati sulle curve. Immagino che li vedrete in azione durante la Giostra. I tempi in prova dei cavalieri sono migliorati e prevedo una gara combattuta».
La giornata quintanara comincerà alle ore 19.30 con l’ammassamento degli oltre 1.400 figuranti abbigliati in abiti del ‘400 in piazza Ventidio Basso. Il lungo serpentone muoverà attraversando via Cairoli, via del Trivio, corso Mazzini, piazza del Popolo, via Del Duca, corso Trento e Trieste, piazza Arringo, corso Vittorio Emanuele, viale De Gasperi e via Pascoli per giungere al campo dei giochi intorno alle 20.30. La Giostra inizierà intorno alle 21.15. Si va verso il tutto esaurito. Martedì erano terminati i tagliandi della Gradinata Nord, giovedì quelli della Gradinata Est (ex prato), in anticipo rispetto al passato. A ieri erano rimasti pochissimi biglietti per le Tribune laterali e la Tribuina centrale. Gli ultimi tagliandi disponibili saranno in vendita oggi.

Ultimo aggiornamento: 17:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA