Tragedia in Salento, muore durante l'immersione: addio al senigalliese Giorgio Taccheri. Aveva 74 anni

Tragedia in Salento, muore durante l'immersione: addio al senigalliese Giorgio Taccheri. Aveva 74 anni
Tragedia in Salento, muore durante l'immersione: addio al senigalliese Giorgio Taccheri. Aveva 74 anni
di Sabrina Marinelli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 31 Agosto 2022, 02:05

SENIGALLIA - Tragedia in Salento dove ieri ha perso la vita Giorgio Taccheri, noto commerciante di elettrodomestici. Aveva 74 anni. Il senigalliese si trovava in vacanza con la moglie Anna e con una coppia di amici. Era ad Ugento, nel Salento del sud.

Nella tarda mattinata di ieri era andato a fare un’immersione. Una delle tante, essendo molto esperto. Secondo una prima ricostruzione non aveva le bombole ma solo un respiratore. Non era molto distante dalla riva e l’acqua non era eccessivamente profonda. Indossava però la tuta. 


L’allarme


La moglie e la coppia di amici erano rimasti sulla spiaggia. Sono stati proprio loro a lanciare l’allarme quando, con il passare del tempo, non l’hanno visto riemergere. Purtroppo però quando è stato portato a riva era già morto. A recuperarlo è stata un’imbarcazione. Tra i bagnanti era presente una dottoressa. Il medico ha avviato subito le manovre di rianimazione ma invano. Probabilmente è stato colto da un malore mentre si trovava in acqua. La disgrazia si è consumata in un tratto di spiaggia libera di Torre Mozza, nella marina dell’Ugento. Il figlio Mattia è partito ieri pomeriggio da Senigallia per raggiungere la località pugliese. «Sono in viaggio per raggiungere il luogo dove soggiornava – racconta il figlio Mattia – una volta lì capirò bene cosa è successo. Di certo non era inesperto, andava spesso in mare e faceva sub. Aveva tutta l’attrezzatura». 


Le vacanze


Doveva essere una settimana di vacanze al mare nelle splendide acque del Salento, che la coppia conosceva bene. «Erano partiti sabato e sarebbero dovuti rientrare sabato prossimo – racconta il figlio – era la seconda volta che andavano in vacanza li. Si spostavano sempre, ad Ugento c’erano stati dieci anni fa». Molto conosciuto in città, Giorgio Taccheri aveva un negozio di elettrodomestici in centro storico, in via Marchetti. Quando ha chiuso la sua bottega, ha aiutato il figlio Mattia che, seguendo le orme del padre, ha aperto nel 2010 un negozio di elettrodomestici in via Giordano al Vivere Verde, quartiere dove Giorgio Taccheri abitava. Adorava il mare. Esperto nuotatore, da tempo praticava anche il sub. Molto preciso e scrupoloso, era sempre molto attento. Giorgio Taccheri era cugino di secondo grado di Sergio Taccheri, ex coordinatore della Lega. «Siamo addolorati per la tragica scomparsa di Giorgio – commenta Sergio Taccheri, a nome della sua famiglia – siamo vicini ad Anna e Mattia a cui vanno le nostre più sentite condoglianze». La salma si trova nel cimitero di Ugento in attesa della documentazione necessaria per poter partire alla volta di Senigallia. I funerali, che probabilmente si terranno nella chiesa della Pace, non sono stati ancora fissati. Numerosi i messaggi di cordoglio e vicinanza arrivati ieri alla moglie Anna e al figlio Mattia, colpiti dal lutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA