Senigallia, spacciano hashish ed eroina
Arrestati pusher e una ragazza di 18 anni

Spacciano hashish ed eroina
Arrestati un pusher
e una ragazza di 18 anni
SENIGALLIA - Nuova operazione antidroga condotta dai Carabinieri di Senigallia nelle piazze di spaccio della città. Lunedì i militari della locale Compagnia in due distinti interventi hanno arrestato due persone per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Si tratta di un 53enne e di una 18enne, entrambi di Senigallia, già noti alle forze di polizia. Sequestrati 12 grammi di eroina e 13 grammi di hashish, e oltre 2.000 euro provento dell’attività illecita.



Il primo arresto è stato eseguito in via del Camposanto vecchio, nei pressi del parcheggio alle spalle dell’ospedale. Una pattuglia in transito della Stazione di Senigallia ha notato una Fiat 500 con un uomo alla guida, ferma al lato della strada. Poco dopo, l’utilitaria è stata raggiunta da due ragazze che sono salite a bordo. I militari hanno deciso di procedere al controllo in quanto l’automobilista, noto agli operanti, non ha figli. Al momento del controllo l’uomo, 53enne di Senigallia, in modo impacciato, ha lasciato cadere un involucro sul tappetino sotto la pedaliera. In auto con lui sono state identificate due ragazze appena 18enni entrambe studentesse della zona. I militari hanno recuperato il fardello rinvenendo al suo interno 20 piccoli involucri di cellophane contenenti una sostanza polverosa di colore bruno. L’uomo ha dichiarato che si trattava di eroina.

I tre fermati sono stati condotti in caserma. Le due ragazze hanno ammesso di aver contattato l’uomo per acquistare due dosi di eroina al prezzo di 20 euro. I Carabinieri quindi hanno proseguito negli ulteriori accertamenti andando a perquisire l’abitazione del 53enne, rinvenendo un altro involucro con la medesima sostanza polverosa e la somma in contanti di 2.040 euro, un bilancino elettronico di precisione e materiale vario per confezionare le dosi. Tutta la sostanza polverosa rinvenuta, sottoposta al narcotest, è risultata essere eroina per un peso totale di circa 12 grammi.

La droga, il materiale rinvenuto e la somma di denaro, verosimile ricavato dell’attività di spaccio, visto che l’uomo non svolge alcuna attività lavorativa, sono stati sequestrati. Il 53enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione in attesa della convalida dell’arresto.

La seconda operazione, invece, è stata condotta in piazza del Foro Annonario, divenuta recentemente teatro di attività di piccolo spaccio ad opera di giovanissimi. L’attenzione è stata diretta nei confronti di una ragazza appena 18enne, di Senigallia. I militari del Nucleo Operativo, in abiti borghesi, appostati sotto i portici, hanno seguito a distanza l’evolversi della situazione. La ragazza è entrata in contatto in momenti diversi con due uomini, che dopo essersi intrattenuti con lei qualche secondo si sono allontanati dopo essersi scambiati qualcosa. Giunti ad una distanza tale da non poter essere visti dalla ragazza i due sono stati fermati e perquisiti. Entrambi, rispettivamente un 37enne di origini spagnole e un 30enne bengalese, residenti a Senigallia, sono stati trovati in possesso di tre grammi e un grammo e mezzo di hashish. All’esito positivo delle prime perquisizioni, la ragazza è stata bloccata. Spontaneamente ha tirato fuori dal reggiseno un involucro contenente 5 dosi di hashish e dalla tasca 95 euro. I fermati sono stati condotti in caserma. I due uomini hanno ammesso di aver acquistato l’hashish dalla 18enne. Il narcotest ha confermato che si trattava di hashish per un peso complessivo di 13 grammi. La ragazza, di Senigallia, che non vive più con i genitori, non ha voluto indicare il suo attuale domicilio. La stessa, dichiarata in arresto, ha trascorso la notte in camera di sicurezza nella caserma di via Marchetti. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 12 Febbraio 2019, 18:21 - Ultimo aggiornamento: 12-02-2019 18:21

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO