Sbronza da paura con le amiche, choc ai giardini Morandi: ragazza minorenne finisce in coma etilico

Lunedì 24 Maggio 2021 di Sabrina Marinelli
Controlli dei carabinieri a Senigallia

SENIGALLIA - Un giovane ubriaco multato dai carabinieri vicino alla Rotonda, mentre litigava con altri coetanei, e una minorenne in coma etilico ai giardini Morandi, soccorsa da un’ambulanza.

 

 

E’ accaduto sabato pomeriggio. Due situazioni che si sono risolte senza conseguenze grazie al tempestivo intervento dei carabinieri. Nel primo caso sono stati alcuni passanti a chiamare i militari perché un 20enne senigalliese, in preda ai fumi dell’alcol, stava litigando con altri ragazzi e temevano che la situazione potesse degenerare. 
Non c’era un valido motivo che l’avesse portato a discutere animatamente con loro, più che altro non era in sé per via dell’alcol assunto. Li stava infastidendo e loro volevano se ne andasse. Lui però ha continuato fino all’arrivo della pattuglia. I carabinieri sono riusciti a riportare la calma, facendo tranquillizzare il ragazzo che è stato poi sanzionato per ubriachezza molesta. Poco distante, ai giardini Morandi, invece una minorenne ha perso i sensi dopo aver bevuto troppo. Non rispondeva più alle amiche che erano con lei. Un’ambulanza l’ha portata al Pronto soccorso dove si è ripresa e, poche ore più tardi, è stata dimessa e affidata ai genitori. L’alcol tra i giovani resta un problema anche se sabato pomeriggio finalmente le famiglie sono tornate a passeggiare in sicurezza sul lungomare Alighieri, senza l’assalto di centinaia di giovani ubriachi come accaduto il weekend precedente. Una maggiore attenzione era stata richiesta proprio dal sindaco Olivetti, alla luce delle numerose lamentele ricevute. I controlli dei carabinieri della Compagnia di Senigallia, guidati dal capitano Francesca Romana Ruberto, non si sono però limitati al lungomare. In piazzale Morandi hanno infatti denunciato un parcheggiatore abusivo. Si tratta di un 33enne nigeriano residente in città, sorpreso mentre indicava un posto libero ad un automobilista. Essendo recidivo, perché sanzionato a settembre per lo stesso motivo a Fano, sabato è stato denunciato. Tre le sanzioni per le violazioni del coprifuoco. Un 23enne di Fossombrone trovato a piedi in piazza Saffi nella notte tra venerdì e sabato e una coppia, una 25enne di Senigallia e un 31enne Marotta, sorpresi sabato poco dopo la mezzanotte in macchina al porto. 
Nessuno dei fermati fuori orario ha saputo fornire alla pattuglia una motivazione valida, che giustificasse la violazione del coprifuoco. Non hanno provato nemmeno ad accampare scuse ma hanno preso atto di essere in torto. Sono stati quindi tutti sanzionati, ciascuno con una multa da 400 euro. Tre anche le multe al Codice della strada. La prima per la velocità non commisurata, la seconda per il mancato rinnovo della patente e la terza per un sorpasso pericoloso sul lungomare Marconi, dove l’automobilista ha invaso la pista ciclabile per superare il veicolo che aveva davanti e che, essendo in vigore i 30 km orari, stava rispettando il limite di velocità.

 

Ultimo aggiornamento: 15:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA