Affitti sul lungomare, gli annunci sono fasulli: «Soldi? Chiedono documenti, occhio ai furti di identità»

Martedì 27 Aprile 2021
Affitti sul lungomare, gli annunci sono fasulli: «Soldi? Chiedono documenti, occhio ai furti di identità»

SENIGALLIA - Due annunci falsi per le case vacanze sul lungomare Mameli e Alighieri. Esistono ma non sono in affitto. A chi vuole maggiori informazioni vengono inviate via WhatsApp anche le foto degli interni che non corrispondono alle abitazioni degli annunci.

 

Sono infatti di altre abitazioni, messe realmente in affitto per l’estate. Alcune persone hanno inviato copia dei propri documenti, rifiutandosi di pagare la caparra senza vedere prima la casa. Contrariamente al passato, in questo caso chi c’è dietro agli annunci fasulli sembra più interessato ai documenti che ai soldi. «Chi ha inviato il documento è preoccupato – spiega una vittima -, posso utilizzarli per continuare a fare truffe ma sotto altra identità, oppure intestandosi nuove schede telefoniche, aprirsi conti correnti o intestarsi carte prepagate». I due annunci sono stati pubblicati in alcuni siti per le compravendite. «Mi hanno chiesto il numero di telefono e poi contattano via WhatsApp – prosegue –, le foto sono reali e dettagliatissime ma inventano scuse per non far visionare l’immobile per via del Covid oppure perché i residenti fuori regione non possono andare a Senigallia». La truffa sarebbe finalizzata a rubare i documenti e i soldi della caparra. «Per entrambi gli annunci hanno fornito i loro dati personali e bancari per il pagamento, solo dopo aver ricevuto copia del documento – conclude -. Scrivono benissimo in italiano e mandano anche audio vocali. Però alle chiamate non rispondono, almeno a me non hanno mai risposto. Ho già contattato la polizia postale». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA