Un vigile e due politici sono positivi al Covid: scatta l’sos nel palazzo municipale di Castelfidardo

Mercoledì 4 Novembre 2020 di Arianna Carini
Un vigile e due politici sono positivi al Covid: s catta l sos nel palazzo municipale di Castelfidardo

CASTELFIDARDO  - Un agente di Polizia locale e due consiglieri comunali sono risultati positivi al Covid-19, un terzo è in quarantena: nel palazzo municipale scattano ulteriori misure per prevenire il diffondersi del contagio. Si terrà in collegamento video anziché in presenza la seduta del consiglio comunale in calendario venerdì alle 18, con la possibilità da parte dei cittadini di seguire i lavori in streaming. Per tutti coloro che nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi hanno avuto un contatto diretto con un caso confermato.

 

LEGGI ANCHE:

Covid: 40 i positivi, 97 in quarantena. Il sindaco: «I contagiati aumentano»

 

 

La pandemia continua a mordere, i contagi aumentano e pure la preoccupazione. È scattata la prassi del confinamento a casa per 14 giorni dalla data dell’ultimo incontro. Il provvedimento si è reso necessario anche nei riguardi degli alunni di un’altra classe della scuola elementare Mazzini, a seguito della positività accertata di una dipendente di una cooperativa che presta servizio nel plesso di via Oberdan. Salirebbero dunque a cinque le classi che nell’intero territorio comunale sono state sottoposte a quarantena da quando la nuova ondata epidemiologica ha elevato i livelli di guardia. «Una richiesta frequente che ricevo dalle famiglie, comprensibilmente preoccupate, è quella di chiudere le scuole - aggiunge il sindaco Roberto Ascani in calce all’ultima nota ufficiale sulla situazione sanitaria in città, con cui sette giorni fa comunicava 40 positivi, di cui quattro non residenti, e 97 persone in quarantena -. A riguardo posso dire che l’ambiente scolastico sembra essere uno dei più sicuri, infatti, dai dati diffusi dalla Regione Marche, solo 12 casi su 351 sono riconducibili al contagio in ambito scolastico». «Inoltre - continua Ascani tentando di rassicurare i cittadini e in particolare le famiglie -, i casi nelle scuole vengono immediatamente isolati e monitorati con precisione». E poi conclude il sindaco: «Anche se non è una mia competenza credo che comunque, allo stato attuale, non ci siano le condizioni per chiudere le scuole. Siate fiduciosi del lavoro che sta facendo tutto il personale scolastico (inclusi gli autisti degli scuolabus). A loro affidiamo la sicurezza e l’istruzione dei nostri figli quindi cerchiamo di aiutarli a farlo nel migliore dei modi». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA