Barcolana, il team Rossi più forte della Bora: quinto con al timone Claudia, la skipper che vince il premio Generali

Lunedì 11 Ottobre 2021 di Maria Cristina Benedetti
Barcolana, il team Rossi più forte della Bora: quinto con al timone Claudia, la skipper che vince il premio Generali

ANCONA Emozione e tenacia, in sintesi Alberto Rossi. Con la sua Woodpecker conquista il quinto posto alla Barcolana. Sulla pagina Facebook di Marina Dorica i complimenti arrivano in tempo reale, quasi a non voler spezzare la furia di quella veleggiata. Incontenibili social: «La regata delle regate si è svolta oggi (ieri, ndr) a Trieste con raffiche fino a 45 nodi». 

 

 
L’assessore
Ida Simonella fa da apripista. Al primo pollice alzato, il “mi piace” dell’assessore al Porto, ne seguono altri 82. Ed è solo l’inizio di un’esaltazione collettiva. Sono i colori e la determinazione di Ancona che sfidano le avversità. Quell’inferno di acqua e di vento diventa paradiso per molti. «Ancora una volta è stata un’esperienza meravigliosa, abbiamo vissuto la città in modo intenso. Il golfo di Trieste con quelle 1.700 barche è un incanto». Armatore nell’anima Rossi. Appena atterrato nella sua Ancona ripassa su YouTube la rotta che s’è lasciato alle spalle. «La barca tirava parecchio, ma è sicura, naviga bene». Ricorda, quasi a voler minimizzare sforzi e capacità. Ma subito ammette: «Eravamo molto concentrati». Le condizioni al limite le fa passare in un’immagine, che continua a far scorrere sul video. «Persino Mauro Pelaschier, grandissimo velista, il mitico timoniere di Azzurra, ha disalberato». 


La linea
Erano giorni che la bora sferzava Trieste, tant’è che l’organizzazione decide di ridurre la durata della regata. La linea d’arrivo viene anticipata: non come di consueto in piazza Unità, ma alla terza boa. Le raffiche moltiplicano l’effetto-soddisfazione. Sin dalle prime battute, quando la classifica ancora provvisoria dà lo Swan 90 Woodpecker Cube-Generali, la barca condotta da Claudia Rossi, al quinto posto, la gratificazione è alle stelle. La figlia dell’armatore Alberto, campionessa del mondo di vela d’altura in coppia, s’aggiudica anche il premio Generali equipaggio misto con timoniere donna che per prima raggiunge il traguardo. Non s’arrendono padre e figlia, un timone per due e un mare da conquistare. Sempre. «È stato bello - Alberto tira fuori la squadra - ritrovare il nostro equipaggio, 15 giovani. È da quando ho perso quattro imbarcazioni nell’incendio del Tubimar che non veleggiavamo insieme». Un tornare, e non piegarsi alla Barcolana numero 53, alla forte bora che strappa vele e costringe in porto 300 barche. In sintesi, emozione e tenacia che Marina Dorica torna a postare. «Oggi i Dorici hanno brillato alla grande. Complimeti al team Kiwi, capitanato dalla famiglia Pesaresi». Settimo posto in assoluto e secondo nella classe Maxi. Buon vento, davvero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

© RIPRODUZIONE RISERVATA