Si taglia ai polsi dopo una discussione, davanti ai poliziotti il 30enne chiede di essere soccorso

Mercoledì 4 Maggio 2022
Si taglia ai polsi dopo una lite, davanti ai poliziotti il 30enne chiede di essere soccorso

ANCONA - Momenti di grande paura poi il sollievo. Continuano i servizi straordinari di controllo del territorio da parte della Questura, al fine di garantire il costante presidio del capoluogo dorico. Questa mattina odierna le Volanti sono intervenute in zona Brecce Bianche, dove era stata segnalata, all’interno di una abitazione, la presenza di un uomo che aveva posto in essere atti autolesionistici.

Giunti sul posto, unitamente a personale del 118, gli operatori, dopo essere entrati nell’appartamento  constatavano effettivamente la presenza di un uomo che presentava evidenti tagli sui polsi ed impugnava nella mano un paio forbici.

Alla vista dei poliziotti l’uomo faceva cadere a terra le forbici e, in lacrime, chiedeva di essere soccorso.  L'uomo veniva visitato in loco dagli operatori sanitari, che fornivano le prime cure, verificando che fortunatamente si era in presenza di ferite superficiali.

Sul posto anche la compagna, la quale riferiva che l’uomo non era nuovo a gesti di questo tipo e che, nel caso odierno, la condotta autolesionistica era stata causata da una discussione per futili motivi avvenuta tra i due la sera precedente. Effettuato il primo soccorso, l’uomo, un cittadino italiano di 30 anni, veniva trasportato in ospedale per un consulto più approfondito.

Ultimo aggiornamento: 5 Maggio, 10:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA