A 14 anni racconta in un tema gli abusi subiti: le prof denunciano il caso, indagato un 20enne

Flirt sui social, poi l invito-trappola a casa. La 14enne in un tema: «Ha abusato di me»
Flirt sui social, poi l’invito-trappola a casa. La 14enne in un tema: «Ha abusato di me»
di Stefano Rispoli
3 Minuti di Lettura
Sabato 18 Novembre 2023, 02:40 - Ultimo aggiornamento: 15:19

ANCONA - L’incontro al bar frequentato da amici in comune, il corteggiamento sui social, l’invito a casa per vedere un film insieme, uno scambio di effusioni sul letto. Poi, le violenze. L’avrebbe denudata, costringendola a compiere degli atti sessuali. Lei, ancora quattordicenne, per alcuni attimi - sembrati infiniti - sarebbe rimasta impietrita, fino a quando si è alzata di scatto, gli ha gridato di smetterla, pregandolo di riportarla a casa. 

 
Il segreto 


 

Per un’estate intera, imbarazzata e impaurita, ha tenuto per sé questo segreto, pesante come un macigno, confidandosi solo con un paio di amiche del cuore.

Ma a settembre, al rientro a scuola, ha deciso di affidare ad un foglio le sue confessioni, in occasione di un tema d’italiano. Sono state le insegnanti, insospettite dal suo racconto, ad accendere una luce nell’abisso in cui era sprofondata la studentessa dell’hinterland senigalliese. La segnalazione ha messo in moto la procura che ha aperto un fascicolo a carico di un ventenne, anche lui senigalliese, indagato per aver abusato di lei. 


Il racconto 


Ieri nel tribunale di Ancona, nell’ambito dell’incidente probatorio in cui è stata ascoltata in forma protetta e assistita da uno psicologo (ma da nessun avvocato perché si è presentata senza un legale) la ragazzina ha trovato il coraggio di ripercorrere davanti al gip la serata da incubo vissuta nel giugno scorso. Sognava un approccio romantico con quel ragazzo conosciuto al bar ma di cui non aveva nemmeno il numero di telefono: era stato lui, nei giorni successivi, a contattarla sui social con un “Ciao, come va?” apparentemente innocuo. La sventurata ha risposto. E ha accettato di incontrarlo. Il ventenne è andata a prenderla in auto e mentre lei gli proponeva di andare a fare due chiacchiere al bar, lui avrebbe insistito per appartarsi in un parcheggio, convincendola infine a salire a casa sua. Si sarebbero stesi sul letto per vedere un film insieme, si sarebbero scambiati qualche bacio, ma all’improvviso il ventenne le sarebbe saltato addosso, spogliandola e allungando le mani.

L’adolescente, raggelata, ha raccontato di essersi alzata di scatto per rivestirsi. Più d’una volta l’avrebbe implorato di riportarla a casa, mentre lui insisteva per continuare a trascorrere la serata insieme. Alla fine ha desistito e l’ha riaccompagnata dai suoi. Nei giorni successivi il ragazzo le avrebbe scritto di nuovo sui social, chiedendole di resettare tutto e di ripartire da zero, ma poi lei, esausta, l’ha bloccato. Si è tenuta tutto dentro, fino a quando in classe ha impugnato carta e penna e si è sfogata durante un tema d’italiano che ha portato alla luce l’incubo vissuto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA