La Baraccola rinasce con King e Leroy Merlin. C’è lavoro per 150 giovani. Ecco quando apre il megastore

Mercoledì 11 Novembre 2020 di Stefano Rispoli
La Baraccola rinasce con King e Leroy Merlin. C’è lavoro per 150 giovani. Ecco quando apre il megastore

ANCONA - Un ledwall con 8mila luci accenderà (ma solo dalla prossima settimana) King, il colosso dell’abbigliamento che inaugurerà domani il nuovo megastore da 3mila mq su due piani (più 5mila mq di parcheggio) alla Baraccola, proprio di fronte alla multisala. Niente festeggiamenti per via del Covid. Anzi, proprio per le regole anti-contagio si presterà attenzione alle distanze, vista la probabile corsa all’acquisto. 

 


Come a Times Square
L’elemento innovativo, introdotto dallo studio Brau degli architetti Sergio Roccheggiani e Marco Battistelli che hanno curato il progetto, è proprio la maxi parete di luci led che copre la scala antincendio: sarà un faro nella notte, utile anche per fornire informazioni commerciali, in stile Times Square. Dentro, 2400 mq di superficie di vendita, un campetto da calcio e basket per i bimbi e un’area ristoro con wi-fi. «La riqualificazione dell’area, che era piombata nel degrado, ha dato l’opportunità di sopravvivere anche al mercato ortofrutticolo che si è trasferito al Gross Center - spiega l’architetto Roccheggiani -. La struttura di King ha anche un valore urbanistico perché consentirà il recupero di via Zingaretti e sarà il volano per altri investimenti». 


Cantiere aperto
L’area privata da 4 ettari di fronte alla multisala, infatti, è un cantiere aperto: gli altri 4 lotti sono in via di assegnazione, verranno eretti nuovi edifici e gira voce che arriveranno un negozio di telefonia, uno di oggettistica per la casa, uno specializzato per la vendita di mobili e una palestra con centro di fisioterapia. Insomma, la zona industriale della Baraccola è tornata ad attirare capitali: un calcio alla crisi e al Covid, ma anche un assist all’occupazione perché creerà circa 150 nuovi posti di lavoro l’avvento combinato di King e di Leroy Merlin. 


Le assunzioni
Oltre un centinaio di assunzioni le garantirà soltanto il colosso del fai da te, la cui inaugurazione è prevista per marzo 2021. Procedono spediti i lavori per la realizzazione dello stabile (il progetto è curato dagli studi Brau e Piscitelli) su un unico livello da 10mila mq e su un’area complessiva da 37mila mq.  La Baraccola si trasforma, dunque, senza trascurare il suo tratto distintivo, il food. 


Il ristorante
È attesa per dicembre, infatti, l’apertura di Primo Piatto, catena della ristorazione che conta già 5 locali tra Civitanova, Macerata e Porto Sant’Elpidio. I lavori, eseguiti dall’impresa edile Brutti Srl di Porto Recanati, riguardano l’area da 6mila mq tra via Primo Maggio e via Albertini, accanto al Mc Donald’s. Il ristorante sorgerà su uno stabile da 580 mq con un parcheggio per 150 auto. Fast nel modo di servire, ma orgogliosamente slow in cucina, lo slogan della catena è «No al progresso gastronomico» per salvaguardare la tradizione con un rapporto qualità-prezzo conveniente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

© RIPRODUZIONE RISERVATA