Il cantiere-lumaca di via della Loggia: iniziata la posa dell'arenaria. Donna cade e si ferisce sulla passerella-trappola

Mercoledì 29 Settembre 2021 di Stefano Rispoli
Il soccorso della donna caduta in via della Loggia

ANCONA - È cominciata la posa della pavimentazione in pietra arenaria in via della Loggia, a partire dal tratto antistante alla portella Santa Maria, ma continuano i disagi per i commercianti e resta irrisolto il rebus delle tempistiche. Da contratto l’opera doveva concludersi entro il 16 novembre, ma rispettare la deadline sarà impossibile, anche perché nel mentre sono subentrate altre criticità legate ai sottoservizi che hanno comportato la necessità di rifare la rete fognaria, particolarmente ammalorata.

 

Nel caso in cui i tempi dovessero protrarsi, il Comune è intenzionato a sospendere il cantiere dall’8 dicembre in modo da salvaguardare lo shopping natalizio e tutelare così le attività di via della Loggia, fortemente penalizzate dagli scavi avviati a luglio per il rifacimento integrale del fondo stradale, tempestato di buche. «Ma ancora nessuno ci ha informato - spiega il tabaccaio Maurizio Caimmi - e siamo costretti a vivere alla giornata, nell’incertezza. Qui è un caos, anche più di prima, perché spesso le persone trovano le transenne aperte e le superano, passando accanto alle ruspe. Per non parlare delle passerelle che conducono ai negozi: sono strette e instabili, qualche giorno fa una signora è caduta ed è stata portata all’ospedale».
L’incidente si è verificato venerdì corso. La donna era appena uscita da una visita in un ambulatorio quando ha messo un piede in fallo ed è scivolata sulla pedana in legno, slogandosi una caviglia. Sul posto è intervenuto un mezzo della Croce Rossa che ha dovuto parcheggiare all’inizio della via, proprio per la presenza del cantiere: la donna è stata trasportata in braccio dai soccorritori fino all’ambulanza per poi essere accompagnata all’ospedale di Torrette per sottoporsi ad una radiografia e a tutte le cure del caso. 
Nonostante la posa della pavimentazione in pietra arenaria sia stata avviata, i commercianti di via della Loggia non riescono a rasserenarsi. Il fatturato per tutti è crollato, c’è chi, dopo gli sconti eccezionali, ha deciso di chiudere i battenti fino a metà ottobre e chi continua a lavorare tra mille difficoltà. La scorsa settimana si è tenuta anche una manifestazione di protesta da parte di esponenti di Fratelli d’Italia e Gioventù Nazionale che chiedono perché non si sia programmato questo intervento in tempi di lockdown, quando tutte le attività erano chiuse per l’emergenza Covid. Il restyling da mezzo milione di via della Loggia per il momento interessa solo il primo tratto, dalla portella Santa Maria fino a vicolo Aranci. Non è ancora chiaro quando le ruspe cominceranno a demolire l’asfalto anche nel segmento successivo, fino alla piazza del teatro delle Muse. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA