Ancona, giovane ruba un paio di jeans
e lascia il compagno come "pegno"

Martedì 12 Aprile 2016
Ragazza arrestata per aver rubato un paio di jeans del valore di 100 euro

ANCONA - Entra in un negozio di abbigliamento con un amico, ruba un paio di jeans costosi e lascia il compagno come "pegno". Non è il titolo di una commedia all'italiana ma è la cronaca di un furto accaduto ieri sera verso le 20.30 in un centro commerciale della Baraccola. La giovane, classe 1987, residente in provincia e già nota alle forze dell'ordine, entrava in negozio sportivo in compagnia di un amico. Dopo aver girovagato per i vari scaffali e misurato vari capi d abbigliamento, cercava di lasciare il negozio senza acquisti.

Di fronte all'allarme antitaccheggio, la 29enne lasciava l'ignaro accompagnatore tra le barriere della cassa e approfittando di tutta quella confusione si dava a una fuga precipitosa. Immediatamente i titolari del negozio richiedevano l'intervento della polizia e sul posto giungeva un equipaggio delle Volanti che si metteva sulle tracce della fuggitiva. Nel parcheggio antistante il centro commerciale gli agenti intercettavano la donna che, alla vista della polizia, gettava via un paio di pantaloni. Bloccata, veniva identificata e accompagnata presso gli uffici della Questura dove, dopo le formalità di rito,  veniva arrestata per furto aggravato. Il capo di abbigliamento di una nota marca di jeans, del valore di circa 100 euro, era stato irrimediabilmente danneggiato nel tentativo di strappare  l'antitaccheggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA