Ancona, assalto alla gioielleria:
i sei ladri condannati ma già liberi

Assalto alla gioielleria:
​i sei ladri romeni
condannati ma già liberi
di Federica Serfilippi
ANCONA - Avevano assaltato la gioielleria Blue Spirit del Grotte Center di Camerano mettendo le mani su un bottino superiore a centomila euro. Poi, si erano dati alla fuga. Una parte del gruppo (composto da sei ladri tutti di origine romena) era scappata a piedi per i campi con l’intenzione di arrivare alla prima stazione vicina. Un’altra era fuggita a bordo di una Fiat Croma, imboccando l’autostrada. Tutta la gang, dopo una caccia all’uomo serrata, era finita nella morsa dei carabinieri della Compagnia di Osimo.
Per tutti erano scattate le manette e la misura cautelare del carcere. Ieri mattina, i ladri hanno affrontato il processo di fronte al gup Francesca De Palma. In cinque hanno proceduto con riti alternativi, patteggiando la pena. Uno solo - il 25enne Bogdan Stefan Dascalu - ha scelto di affrontare il dibattimento. Quattro ladri, Gabriel Coman, Claudio Danila, Costel Fandarac e Marius Casian (di età compresa tra i 20 e i 28 anni) hanno patteggiato due anni di reclusione, pena sospesa. Il quinto uomo, il 29enne Marian Cretu, un mese e dieci giorni in più di reclusione rispetto ai suoi complici.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 19 Aprile 2019, 04:35 - Ultimo aggiornamento: 04:35