Addio Coal, Offagna adesso è senza supermercato. Chiusa anche la merceria

Addio Coal, Offagna adesso è senza supermercato. Chiusa anche la merceria
Addio Coal, Offagna adesso è senza supermercato. Chiusa anche la merceria
2 Minuti di Lettura
Sabato 7 Dicembre 2019, 06:15

OFFAGNA  - Il borgo medievale resta senza supermercato. È passata in sordina ma la notizia ha stravolto la quotidianità degli offagnesi nell’ultimo mese. Da diversi giorni le porte del Super Coal di via Roma sono tristemente chiuse lasciando privo di un market un paese di duemila anime. Gli offagnesi sono costretti a scendere a San Biagio per fare la spesa, ma già da diverso tempo giungevano segnali preoccupanti dal Coal di Offagna, con scaffali mano a mano sempre più scarni di merce. Fino a che, nelle scorse settimane, si è abbassata la serranda all’ingresso. 

LEGGI ANCHE:

Lucciole, sporcizia e pochi clienti, il commerciante dice basta: «Adesso chiudo»


Lo stabile, dove si trova il supermarket, da qualche tempo è finito nella pastoie di vicende giudiziarie. «La chiusura del supermercato è una grossa perdita per Offagna, soprattutto per le persone che hanno difficoltà a fare spesa fuori paese. Il mio auspicio –ha commentato ieri il sindaco Ezio Capitani- è che qualche altro imprenditore subentri». E a quanto pare un primo abboccamento ci sarebbe stato con la famiglia Pierantoni, ma ancora nulla di concreto o tanto meno ufficiale. Al momento alcuni punti vendita del centro, come la panetteria e il fruttivendolo si sono organizzati proponendo lo stretto necessario di prodotti alimentari per sopperire all’addio del Coal. E come se non bastasse la chiusura dell’unico supermercato, il paese sotto la Rocca deve fare i conti anche con un altro addio, quello della piccola merceria Marisa di via dell’Arengo che chiuderà a fine anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA