«Una Vuelle di questa portata è veramente spettacolare»

«Una Vuelle di questa portata è veramente spettacolare»
«Una Vuelle di questa portata è veramente spettacolare»
di Mirko Faccenda
3 Minuti di Lettura
Giovedì 19 Gennaio 2023, 02:30

PESARO Si lavora in casa Carpegna Prosciutto in vista della prossima sfida di campionato in programma sabato alle 20.30 alla Vitrifrigo, quando a Pesaro arriverà la Tezenis Verona. Intanto ieri Kwan Cheatham è stato il protagonista della rubrica della Lega Basket Originals e in merito alla prima parte di campionato ha detto: «Eravamo una delle squadre che la gente non teneva in gran conto, quindi per noi arrivare a nove vittorie in quindici partite nella prima parte di stagione è stato spettacolare. Ci abbiamo creduto tutti fin dall’inizio. Dalla preseason coach Repesa ci ha convinti del fatto che se avessimo seguito lui, la sua filosofia e il modo in cui vuole che giochiamo in attacco e in difesa avremmo sorpreso diverse squadre. Nessuno probabilmente pensava che avremmo fatto così bene». 


Il gruppo

Poi Cheatham continua sottolinendo che «siamo un grande gruppo dove a tutti, dagli stranieri agli italiani piace giocare a pallacanestro l’uno con l’altro. Anche fuori dal campo siamo molto uniti. Coach Repesa ha creato una grande cultura qui a Pesaro che so essere sempre stata una stupenda città in cui giocare: i tifosi viaggiano ovunque andiamo e ora che stiamo vincendo, tutte le partite in casa si giocano in una atmosfera fantastica. Abbiamo raggiunto il nostro primo obiettivo che erano le Final Eight: ora vogliamo vincerle ma prima abbiamo altre quattro partite quindi dobbiamo procedere giorno per giorno». Tra le domande che sono state rivolte a Kwan Cheatham anche quella sul ruolo che ha avuto sua moglie nella scelta di firmare per la Carpegna Prosciutto. «Ha avuto un ruolo davvero importante. È la mia più grande sostenitrice. Anche lei ha giocato sei o sette anni da professionista e questo mi permette di andare da lei e chiederle cose del tipo come sono andato?, cosa dovrei migliorare? o come posso inserirmi meglio nei meccanismi della squadra in attacco e in difesa?. Lei mi copre sempre le spalle, è davvero la roccia della nostra famiglia perché abbiamo due figli e si occupa di tutto anche fuori dal campo. Non potrei mai immaginare di essere qui con un bambino di due anni e uno di sette mesi da solo. È bravissima a gestire tutto e a lasciarmi concentrare sulla pallacanestro. È sempre al mio fianco e mi dice come migliorare ogni giorno e questo è molto bello». 
La giornata di ieri ha fatto anche registrare alcuni movimenti di mercato e dopo l’arrivo a Trieste del lungo americano Emanuel Terry ufficializzato martedì e che ieri ha visto il passaggio del 90% delle quote societarie al gruppo americano Csgu, a Treviso la società ha annunciato di aver risolto il contratto con il giocatore polacco Michal Sokolowski e ha annunciato l’ingaggio del pivot americano Octavius Ellis, cugino di Monta Ellis ex gloria Nba che nella sua carriera ha vestito le maglie di Golden State, Milwaukee, Dallas e Indiana. Reggio Emilia invece ha ufficializzato la risoluzione consensuale con il play americano RJ Nembhard. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA