Teramo calcio, fermati i fratelli Ciaccia: sequestrato il 60 per cento delle quote

Giovedì 25 Novembre 2021
Mario e Davide Ciaccia. Teramo calcio, fermati i fratelli Ciaccia: sequestrato il 60 per cento della quote

Davide e Mario Ciaccia, fratelli romani, in stato di fermo. I neo proprietari del Teramo Calcio, a quanto si apprende, sono indagati nell’ambito di una inchiesta per associazione a delinquere, finalizzata alla truffa ai danni dello Stato. Le indagini sono dirette dalle Fiamme gialle di Roma, coordinate dalla locale procura. Sempre a quanto si apprende, posto sotto sequestro anche il 60 per cento delle quote della Teramo Calcio, in mano ai Ciaccia.

 

LE ACCUSE Associazione per delinquere finalizzata alla.truffa ai danni dello Stato, riciclaggio, autoriciclaggio e intestazione fittizia, queste le accuse mosse. Le accuse sono mosse dalla Finanza di Teramo. Nella città di Teramo è stato fermato Davide Ciaccia, che soggiornavano in albergo, dove sono giunti i finanzieri del comando provinciale, guidato dal colonnello Gianfranco Lucignani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA