L'Ascoli perde 3-2 a Marassi contro il Genoa dopo la rimonta: addio agli ottavi di finale

Martedì 3 Dicembre 2019
Gianluca Scamacca dopo il gol segnato sabato a Salerno
ASCOLI - Ha perso 3-2 l’Ascoli, a Marassi contro il Genoa, nel turno in gara unica dei sedicesimi di finale di Coppa Italia. I padroni di casa sono passati in vantaggio al 14' con Pinamonti, poi Beretta ha pareggiato al 48' e quindi al 68' c'è stata l'autorete di Criscito per la rimonta dei bianconeri. Lo stesso Criscito ha segnato la rete del 2-2 al 73' e poi al 79' ancora Pinamonti ha segnato la terza rete del Genoa. 

Dodici anni e mezzo dopo l’ultima volta, l’Ascoli torna a Marassi per affrontare una squadra di serie A. Una sfida prestigiosa contro un Genoa in profonda crisi e una vetrina di lusso per i bianconeri, arrivati a giocarsi i sedicesimi di finale di Coppa dopo aver superato Pro Vercelli (5-1) e Trapani (2-0) al Del Duca. L’Ascoli scenderà in campo alle 18 al Ferraris contro un avversario di Serie A come non accadeva dall’11 febbraio 2007: allora il Picchio cadde 2-0 in campionato contro la Sampdoria, sul terreno di gioco tra i bianconeri c’era proprio quel Paolo Zanetti che oggi guiderà dalla panchina Ninkovic e compagni. «Scenderà in campo una squadra equilibrata composta da tanti ragazzi che vorranno fare bella figura perché sanno che hanno un’opportunità da sfruttare al meglio», ha detto Zanetti in conferenza stampa.

La partita sarà trasmessa in diretta su RaiSpor e la vincente affronterà poi il Torino negli ottavi di finale. Diversi gli ex, da una parte e dall’altra, che dovrebbero scendere in campo: se la sfida con il Genoa rappresenta un ritorno al passato per Ninkovic e Brlek, i tifosi bianconeri rivedranno con affetto Cassata e Favilli. Il centrocampista vanta 36 presenze e un gol con il Picchio di Alfredo Aglietti nella stagione 2016/17, mentre l’attaccante ha totalizzato 44 gettoni e 16 gol tra serie B e Coppa Italia nelle due annate dal 2016 al 2018, conclusesi però anzitempo il 18 novembre 2017 nel match al Tardini di Parma a causa della rottura del legamento crociato.

STADIO FERRARIS ore 18

GENOA (4-3-3): 93 Jadrei; 32 Ankersen, 14 Briaschi, 5 Goldaniga, 3 Barreca; 91 Saponara, 4 Criscito, 15 Pajac; 29 Cassata, 21 Radonavic, 30 Favilli. (A disp. 22 Marchetti, 17 Romero, 99 Pinamonti, 15 Jagiello, 10 Gumus, 27 Sturaro). All. Thiago Motta

ASCOLI (4-3-1-2): 1 Lanni; 27 Laverone, 4 Ferigra, 15 Gravillon, 3D’Elia; 25 Gerbo, 6 Troiano, 30 Brlek; 11 Ninkovic; 21 Beretta, 32 Ardemagni. (A disp. 33 Leali, 22 Novi, 28 Andreoni, 23 Brosco, 4 Valentini, 19 Padoin, 17 Da Cruz, 10 Rosseti 18 Chajia, 9 Scamacca). All. Zanetti

ARBITRO Ayroldi di Molfetta Ultimo aggiornamento: 20:58


© RIPRODUZIONE RISERVATA