Wilma Goich, il dolore per la morte della figlia Susanna: «Parlavo di lei e sul telefono è apparsa la scritta "Sono qua"»

Un tumore al polmone e i 3-4 mesi Susanna Vianello se ne è andata. Ecco il ricordo del Natale in famiglia a Oggi è un altro Giorno

Mercoledì 8 Dicembre 2021
Wilma Goich, il dolore per la morte della figlia Susanna: «Parlavo di lei e sul telefono è apparsa la scritta "Sono qua"»

 

Da Serena Bortone si respira l'aria del Natale  e proprio di questo hanno parlato con Wilma Goich. L'ex moglie di Edoardo Vianello e mamma di Susanna Vianello, ha voluto ricordare proprio la figlia, morta nell'aprile del 2020, grandissima amante del Natale. «Ho fatto l’albero anche l’anno scorso, mio nipote sta con me e io voglio che veda l’albero. La vita continua… A mia figlia piaceva tantissimo e faceva l’albero molto prima dell’8 dicembre». Il nipote, come già evidenziato in precedenza, vive insieme a lei: «Mio nipote vive con me, è molto restio alla televisione». Una tradizione di famiglia quella degli addobbi natalizi che partiva dai genitori di Wilma e di cui parla ora a Oggi è un altro giorno.  «I Natale che ricordo più volentieri sono quelli di quando c’era ancora mio padre, lui aveva un culto per il Natale: preparava l’albero e c’erano le candeline, tanto che rischiavamo di andare a fuoco. Lui poi preparava un presepe grandissimo: andava a raccogliere il muschio e faceva i laghetti veri con le fontanelle…».

 

 

Wilma Goich ricorda Susanna Vianello

Un tumore ha portato in maniera rapida via sua figlia. «In un mese se n’è andata, quando l’abbiamo ricoverata, dopo una settimana non c’era più». Quando erano comparsi i primi sintomi la famiglia aveva pensato alla sciatica, ma in realtà era il tumore che era già in metastasi. «Edoardo già lo sapeva, io non sapevo. Immagino la sofferenza di Edoardo…». Queste le parole della Goich in una intervista dell'anno scorso. Un grande dolore per Wilma Goich la morte della figlia Susanna:  «Non ho pianto per quattro mesi, poi ho cominciato a sciogliermi, bastava che pronunciassi il suo nome e scoppiavo in lacrime. Un giorno sono venute a trovarmi due sue amiche e mentre stavamo parlando ricordandola, il mio telefono si è acceso ed è improvvisamente comparsa la scritta “Io sono qua”. Nessuno aveva mandato messaggi e poi improvvisamente il testo è scomparso». Ora Wilma ha un sogno: «Vorrei partecipare di nuovo al Festival di Sanremo».

 

Chi era Susanna

Susanna, il 7 aprile. Susanna era nata il 20 luglio del 1970 e era un'appassionata di musica (ma come poteva essere diversamente con due genitori così?) e era una delle voci più apprezzate tra le speaker radiofoniche capitoline. Radio Italia anni '60 l'ultima emittente a cui ha prestato la voce ma prima di lei si ricorda la lunghissima avventura in Rid, Radio Incontro Donna. La morte è stat comunicata dal cugino, il giornalista ex direttore di Rai 3 Andrea Vianello

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA