Maria Antonietta nella sua Pesaro
«Sono emozionata, sarà bello»

Maria Antonietta, nome d'arte di Letizia Cesarini
Maria Antonietta, nome d'arte di Letizia Cesarini
2 Minuti di Lettura
Sabato 12 Maggio 2018, 12:27

PESARO - Maria Antonietta torna nella sua Pesaro con il tour che segue l’uscita di “Deluderti”, oggi alle 21, al Teatro Sperimentale, nell’ambito della rassegna multidisciplinare TeatrOltre. Maria Antonietta al secolo Letizia Cesarini, è nata a Pesaro nel 1987. L’artista è reduce dal successo del Concertone di Roma. Sul palco con lei: Marco Imparato (basso e flauto traverso), Andrea Vescovi (chitarra elettrica) Daniele Rossi (tastiere e violoncello) Matteo Sideri (batteria). Info: 0721 387548. Sul palco una Maria Antonietta più matura e consapevole: non è un caso che “Deluderti” sia un concept album che legge la delusione come atto rivoluzionario, come atto di coraggio per ribellarsi alle convenzioni, a ciò che gli altri, ma anche noi stessi, si aspettano da noi.
Un ritorno a Pesaro: emozionata?
«Decisamente, anche perché già sei emozionato perché porti il disco nuovo in giro ed è un confronto con la realtà, ma, ovviamente, farlo nella tua città è sempre molto più difficile, ma anche molto emozionante! Sarà bello!».
Ha preso una lunga pausa dalla musica, ma in realtà è stato un periodo molto denso e ricco.
«Mi sono presa un periodo molto lungo, ma se consideriamo il tour dopo l’ultimo album in realtà è di meno. Avevo la laurea in stand by (in Storia dell’Arte ndr). Ho fatto diverse esperienze, tra cui arteterapia con l’associazione culturale Lapsus insieme a ragazzi con varie disabilità ed è stata un’esperienza forte e destabilizzante per me che sono abituata a relazionarmi con le parole. Lì dovevi farlo in maniera diretta e fisica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA