Zoro super ospite a Musicultura: «A Propaganda Live abbiamo fatto di tutto per continuare a far suonare i nostri musicisti e gli ospiti»

Venerdì 26 Marzo 2021
Diego Bianchi, l amato Zoro della trasmissione Propaganda Live

MACERATA - Un super ospite alla sesta serata delle audizioni live di Musicultura al Teatro Lauro Rossi di Macerata: Diego Bianchi l’amato Zoro della trasmissione televisiva de La7 Propaganda Live. Ironico, onesto e attento narratore dell’Italia degli ultimi anni, nonché musicista e tra i membri del Comitato di garanzia di Musicultura che decreterà i vincitori finali del festival. «A Propaganda Live si vive alla giornata, l’annata pandemica è stata per tutti molto pesante, - ha raccontato Diego Bianchi - noi abbiamo l’onere e l’onore di provare a raccontare la quotidianità nella maniera più onesta possibile e in tutto ciò cerchiamo di intrattenere il pubblico con una componente basilare del programma che è la musicale live, un nostro punto d’orgoglio. Anche nei momenti più complicati abbiamo sperimentato ogni sorta di escamotage per poter continuare a far suonare i nostri musicisti e gli ospiti e ha funzionato».

 

 
Il rap Dealer, nome d’arte di Cristoforo Mezzasalma, 24 anni di Domodossola, ha conquistato il premio del pubblico del festival. A consegnare all’artista piemontese l’ambita targa Banca di Macerata, è stata Rossella Ghezzi direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, partner di Musicultura. Dealer ha eseguito la sua performance con le canzoni Fuori serie e Randagi. Persimale è la band composta da tre artisti romani: Khan, voce e autore, Meiden produttore artistico, compositore e Undo chitarrista, per la prima volta insieme su un palco, si sono esibiti con Sete di te e Titoli di coda. Atmosfere musicali avvolgenti quelle offerte da Ruggero pseudonimo di Filippo Lazzari classe 1993 di Cremona che ha eseguito al piano le sue canzoni Viva noi e Sentirmi meglio. Canarie è il caldo habitat musicale creato da Paola Mirabella e Andrea Pulcini di Bologna che hanno offerto al pubblico Quadri ribelli e Anime in vacanza, canzoni pop ricche di sfumature e ritmi vibranti. 


Endimione nome d’arte di Davide Della Longa classe 1994 di Pisa, accompagnato dalla band ha proposto La tana del bianconiglio e Sembravi un bambino, brani dove spiccano testi affilati e sagaci, senza veli. Intense anche le performance di Claudia Salvini, 22 anni di Montevarchi che ha offerto Chiara e Madame Bovary e della cantautrice e musicista Francesca Romana Perrotta di Lecce, accompagnata dalla sua band, ha proposto Canzone d’inverno e Dentro un bar, una trascinate ballad tinteggiata di rock, un brano nato dopo il lungo silenzio del lockdown «insieme a tutte le insicurezze del mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA