Daniele Bartocci vince InediTO nella sezione “Giovanni Arpino”

Sabato 30 Maggio 2020
Daniele Bartocci
JESI - Il giornalista jesino Daniele Bartocci è il vincitore del premio InediTO 2020-Colline di Torino che da 19 edizioni è un punto di riferimento in Italia tra i concorsi letterari dedicati alle opere inedite. Daniele ha vinto il premio nella sezione “Giovanni Arpino” sulla letteratura sportiva. Laureato in Economia e Commercio con 110 e lode grazie a una tesi su marketing e comunicazione (che gli è valso il quinto posto al Premio di Laurea nazionale Cavalier Filippo Marazzi) era l’unico finalista a rappresentare le Marche. La sua opera (circa 60 pagine) verte sulla corretta applicazione dei principi di governance e filosofia sportiva, studiata a partire dai primi anni ’80 all’interno del contesto sportivo marchigiano. La presentazione dei finalisti si svolgerà, compatibilmente con l’emergenza Coronavirus, in occasione del Salone del Libro di Torino.

I premiati, attraverso il Premio InediTO di Torino, oltre a ricevere contributi in denaro per promozioni e pubblicazioni, potranno partecipare da protagonisti alle più importanti rassegne, festival e fiere di settore come il Salone del Libro di Torino, Più libri più liberi di Roma, Bookcity Milano, Pisa Book Festival, Etnabook Festival di Catania. Per Daniele Bartocci, dunque, si tratta dell’ennesimo riconoscimento ricevuto in poco più di un anno: tra questi il Premio Myllennium Award all’Accademia di Francia a Roma, il Premio Renato Cesarini come miglior giornalista under 30 e il premio Overtime al Festival nazionale del Racconto, Etica e Giornalismo sportivo. Ben 700 erano gli scritti in gara per questa 19esima edizione del premio, e solo 49 i finalisti provenienti da tutta Italia e dall’estero (Inghilterra, Francia, Germania, Spagna, Belgio, Svizzera, Croazia, Egitto e Stati Uniti). © RIPRODUZIONE RISERVATA