Civitanova come Hollywood, il regista Fusco: «A fine giugno giro qui un film con le star americane Malkovich e Cage»

Mercoledì 21 Aprile 2021 di Emanuele Pagnanini
Sul tavolo dei relatori da sinistra il giudice minorile Barbara Montisci, Gabriel Garko, il regista Carlo Fusco, la protagonista Ieva Lykos e il giornalista rumeno Rocco Xavi

CIVITANOVA - John Malkovich e Nicholas Cage tra le strade di Civitanova. Cast hollywoodiano per il film del regista Carlo Fusco che sarà girato nella cittadina marchigiana. Una pellicola presentata ieri all’hotel Miramare. Oltre al regista (Vento di Sicilia, Kidnapped in Romania e The Slider con Daryl Hannah tra i suoi lavori) c’erano altri due protagonisti, quella femminile, nonché sceneggiatrice, Yeva Lykos, e Gabriel Garko. Il titolo è “Sull’orlo dell’oblio” e tratta del tema dell’alcolismo.

 

Motivo per il quale gode del patrocinio dell’Ordine degli psicologi delle Marche. Insieme a regista e cast, c’era anche Barbara Montisci, psicoterapeuta e giudice minorile, che ha dato una mano nella caratterizzazione della patologia. È intervenuta anche Katia Marilungo, presidente dell’Ordine marchigiano.


Proprio alle due psicologhe (vivono a Civitanova) e all’amicizia della Montisci con il regista (insieme hanno lavorato a un documentario in precedenza), si deve la scelta della location marchigiana. Idea nata in un incontro serale in città a cui ha preso parte il giornalista d’inchiesta rumeno Rocco Xavi, anche lui presente alla conferenza stampa. Assente, invece, l’amministrazione comunale che non ha voluto avere niente a che fare con questa produzione. Comune che non comparirà tra i credits, dunque.

«Chiedete al sindaco il motivo, io ho solo informato dell’intenzione di girare qui un film», ha dichiarato il regista. Che poi ha confermato la presenza delle due star internazionali: «Ho già lavorato negli Usa, la prima volta riuscii a proporre una sceneggiatura a Danny Glover che la apprezzo moltissimo. Basta vedere la mia filmografia per avere conferme. In America gli attori, contrariamente a quel che si può credere, sono alla mano con produttori e sceneggiatori, non si atteggiano a star inarrivabili. Se gli piace il progetto e la sceneggiatura, accettano anche produzioni indipendente. È la prima cosa che guardano. Chiaramente vanno pagati, il nostro non è un low budget». 
Il film è nella fase di pre-produzione.

Le riprese inizieranno a fine giugno e dureranno 4 settimane. Sarà girato in lingua inglese e presentato ai festival, prima di avere una distribuzione anche sulle piattaforme streaming. Malkovich e Cage saranno due avvocati, connotati come “cattivi”. Protagonista femminile Ieva Lykos che ha curato anche la sceneggiatura. «Interpreto - afferma - una donna in carriera, che in seguito a un dramma familiare cade nel tunnel dell’alcool. Non voglio fare spoiler. Ma la caratterizzazione dei personaggi è molto curata perché vogliamo far capire come il bere sia una dipendenza grave come altre forme, pur se socialmente accettata». Sarà Gabriel Garko il buono che aiuterà Yeva. «Non vedo l’ora di iniziare – dice l’attore italiano – è una bella storia e lavorerò con un cast eccezionale. Il tema è molto importante e mi piace interpretare un personaggio positivo. Lavorare con attori di questo calibro e più facile che con esordienti o, peggio, raccomandati».


Infime il regista. «A Civitanova prenderemo tra le 150 e le 200 comparse per alcune scene di massa, inoltre selezioneremo altre persone per piccoli ruoli. Nelle Marche la Film Commission è un problema. Ma siamo qui anche per dare una scossa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA