Pesaro, l’Estate da Capitale parte con il sold out di piazza del Popolo

Pesaro, l Estate da Capitale parte con il sold out di piazza del Popolo
Pesaro, l’Estate da Capitale parte con il sold out di piazza del Popolo
di Elisabetta Marsigli
4 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Giugno 2023, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 15:17

PESARO  - Come si dice: buona la prima. Ma anche la seconda. Piazza del Popolo gremita venerdì e sabato sera per le prime programmazioni della Mostra del Nuovo Cinema. Un sold out di pubblico sia per il film “Quando” di Walter Veltroni, presentato al pubblico dall’autore stesso, che è stato bissato l’altra sera con l’evergreen “Flashdance” che ha riunito spettatori decisamente trasversali ma soprattutto numerosi.

Un sold out ha raggiunto non solo la piazza, ma anche lo Sperimentale e il cinema in spiaggia a bagni Agata.

Un successo, quello delle proiezioni in piazza da anni capitalizzato da Pesaro, e che sono il preludio a una lunga estate di incontri e di appuntamenti spalmati tra il centro, il lungomare e Baia Flaminia.


Programma ricco


Sabato sera in effetti c’era tanta gente in giro per la città, non solo in centro storico ma anche sul lungomare dove nel frattempo si sono completati gli arredi dell’isola pedonale di viale Trieste con un tetto luminoso di luce. E anche la movida molesta e rumorosa del fine settimana è sembrata essersi acquietata. Un’estate pesarese da capitale: nonostante siamo ancora nel 2023, si respira già un’aria particolare, con tutti gli eventi principali in odore di quello che sarà un anno indimenticabile per Pesaro. Questa sera tornano anche “I concerti del lunedì alla Palla” voluti da Apa Hotels in collaborazione con il Comune di Pesaro per gli ospiti ma non solo. Saranno i finalisti del talent show televisivo “The Voice senior” a salire sul palco alle 21. Ad esibirsi saranno Mario Aiudi (Frank Silvera) di Pesaro, Claudio Morosi di Fano e la regina delle orchestre da ballo Roberta Cappelletti. Ad accompagnare i tre cantanti una grande orchestra composta da 35 musicisti diretti dal Maestro Dino Gnassi.

«Un’apertura eccezionale degna di un’Estate da Capitale in vista di Pesaro2024 che saprà ballare e divertire tutti i turisti ed i pesaresi che vorranno assistere all’evento che, come tutti gli altri concerti, è gratuito - spiega il presidente di Apa Hotels, Paolo Costantini - Un calendario di qualità per intrattenere i nostri ospiti ed anche i pesaresi. Tra Comune e Apa c’è stato un gioco di squadra prezioso che darà ottimi risultati. I turisti torneranno a casa con un ricordo ancora più positivo della nostra città. Tredici concerti che arricchiranno l’offerta  del nostro territorio per tutta la stagione estiva».


L’inizio


Ed è solo l’inizio, se si pensa che a fine giugno l’appuntamento con il CaterRaduno (dal 29 giugno al 2 luglio), per il terzo anno consecutivo, occuperà gli spazi della piazza e di Baia Flaminia con un mix collaudato di musica (in programma anche il concerto dei Modena City Ramblers), parole (tra cui quelle che fanno attivarsi e impegnarsi di Don Luigi Ciotti e quelle che fanno riflettere e sorridere di Valerio Lundini) ed eventi, in perfetto stile radiofonico e con le voci di Massimo Cirri e Sara Zambotti. I primi di luglio (dal 7 al 9 con una anteprima giovedì 6 luglio) partirà il tradizionale appuntamento di Popsophia, quest’anno dedicato al viaggio nelle paure inconsce e collettive, dal Minotauro ai draghi, dai “cattivi” Disney ai mostri di Dino Risi. Rimanendo in tema di “viaggi”, dal 13 al 16 luglio, l’Ulisse Fest porterà Pesaro nel mondo e prima dell’appuntamento internazionale del Rof (11-23 agosto) la città ospiterà la rassegna Miralteatro (al Miralfiore), l’Angolo della Poesia, oltre agli spettacoli itineranti nei quartieri di Borghi e Quartieri, fino alla Mezzanotte dei Bambini di settembre. 


La tradizione


E ricordiamo anche la Festa del porto, sicuramente l’appuntamento più tradizionale e amato che avrà il suo clou domenica 2 luglio, e gli appuntamenti settimanali del Sanpietrino il martedì in piazzetta Mosca e dei Giovedì di via Cavour. Una vera e propria “movida culturale” ma anche divertenti, con eventi di qualità sparsi su tutto il territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA