Baby vandali, emergenza continua, 13enne falsifica la carta d'identità: dichiara 19 anni per poter bere

Giovedì 16 Settembre 2021 di Luigi Benelli
Baby vandali, emergenza continua, 13enne falsifica la carta d'identità: dichiara 19 anni per poter bere

PESARO - Bulli e ragazzi impegnati a distruggere una tabaccheria automatica e a rubare in un’auto in sosta. Ancora cronaca legata alle scorribande di giovani e giovanissimi, addirittura uno di loro non imputabile.

 

La Polizia ha denunciato un 25enne e un 27enne pesaresi che in Strada Madonna Monte, nella zona di Villa Fastiggi se la sono presa contro un’auto in sosta da alcuni giorni. Un’auto che non poteva passare inosservata perché si tratta di un modello inglese, con la guida a sinistra e il tettuccio apribile.

Tettuccio sfondato per rubare

I ragazzi sono stati visti sfondare il tettuccio per poi frugare all’interno del mezzo cercando oggetti di valore. La Volante della Polizia, chiamata da alcuni residenti, è intervenuta e ha denunciato i due giovani per il reato di tentato furto aggravato. Non sono riusciti a prendere nulla, ma il danno c’è stato. L’auto è stata recuperata dalla Polizia Locale. Altro caso quello di un 17enne di origini brasiliane, già abbondantemente noto alle cronache per far parte della baby gang di piazza Redi. Nella notte fra il 12 e 13 settembre ha preso a calci un distributore di sigarette in via Bertozzini alla Non solo Tabaccheria. Il giovane aveva inserito i soldi, ma il pacchetto non era sceso così ha iniziato a tirare spinte e calci finchè la macchinetta è andata in tilt e si è rotta. Sono venuti giù circa 15 pacchi di sigarette, ma anche diversi contanti per un valore di circa 400 euro. 

Aveva già il Daspo Willy

La Polizia ha ricostruito i fatti partendo da un dato: il giovane aveva chiamato il numero della sicurezza lamentando il fatto di aver inserito i soldi. Ma quando si è sentito dire che doveva rivolgersi l’indomani al tabaccaio ha dato in escandescenze. Tramite il cellulare e alcune riprese la Polizia ha appurato la responsabilità del giovane che è stato denunciato quindi per furto aggravato e danneggiamento. Si tratta di un volto noto perché il 17enne è già stato raggiunto dal Daspo Willy per i fatti di piazza Redi. Assieme alla baby gang del posto altri aveva aggredito un passante che si era rifiutato di consegnare una sigaretta. Poi altri fatti contestati come furti di biciclette, spinte a commercianti, un bivacco in zona mare dopo aver forzato le porte di un bar in spiaggia e preso bevande e gelati. Una serie di fatti che hanno fatto scattare il provvedimento con tanto di obbligo di firma in questura. Ieri un nuovo fatto di cronaca e una nuova denuncia. 

Procura dei minori di Ancona 

Infine un altro giovane protagonista, un 13enne che vista l’età non può essere neppure imputabile. I poliziotti durante un controllo hanno notato che la sua carta di identità non era a norma. La data di nascita era stata cambiata da 2007 a 2002 così da sembrare maggiorenne. L’obiettivo del giovane era probabilmente quello di ottenere alcolici o altri “privilegi” da maggiorenni. Ma è stato scoperto e denunciato alla procura dei minorenni di Ancona per falsificazione del documento. Un’estate molto calda per i minorenni protagonisti anche di un’aggressione in piazza Puccini ai danni di un residente che li riprendeva mentre compivano atti di vandalismo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA