Sangue e grida in centro nella notte per una coppia in preda alle allucinazioni: arrestato il fidanzato

Lunedì 16 Maggio 2022 di Luigi Benelli
Sangue e grida in centro nella notte per una coppia in preda alle allucinazioni: arrestato il fidanzato

PESARO - Le urla in piena notte in centro in via Castelfidardo. Due giovani ricoperti di sangue. Intorno alle 2,30 tra sabato e domenica alcuni residenti hanno dato l’allarme ai carabinieri perché sentivano una ragazza gridare. L’hanno vista sporca di sangue e con lei c’era anche il fidanzato, anche lui ricoperto di sangue.

 

Si tratta di una 28enne e di un 35enne, entrambi pesaresi. Sul posto sono arrivati i carabinieri, ma l’accoglienza non è stata delle migliori. Il giovane ha iniziato a insultare e inveire contro i militari. Le urla hanno svegliato diverse persone che si sono affacciate o sono scese in strada. I due erano completamente assenti da un punto di vista cognitivo e si sospetta che possano aver assunto sostanze allucinogene, motivo per cui hanno girovagato barcollanti per il centro cadendo più volte, graffiandosi e provocandosi escoriazioni con perdita di sangue. I carabinieri hanno chiamato il 118, ma il giovane non ne voleva sapere e ha iniziato a insultare e minacciare i militari. «Pezzi di m…» e ancora «sbirri, andate a lavorare invece di rovinare la gente». Poi i sanitari hanno portato entrambi al pronto soccorso dove il 35enne ha dato nuovamente in escandescenze, questa volta anche contro il personale che stava cercando di curare la ragazza per poi scagliarsi contro i militari spintonandoli. A quel punto è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio e minacce. Eseguiti anche gli esami tossicologici per capire che cosa i due potessero aver assunto. Si sospetta allucinogeni, dato che i due sono caduti più volte ferendosi. Questa mattina in tribunale la direttissima davanti al gip, contesto in cui potrebbe emergere qualche dettaglio in più rispetto alle sostanze assunte e la provenienza.

 

Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 08:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA