«Basta amici, devi stare soltanto con me»: ragazza picchiata in strada dal fidanzato geloso

«Basta amici, devi stare soltanto con me»: ragazza picchiata in strada dal fidanzato geloso
«Basta amici, devi stare soltanto con me»: ragazza picchiata in strada dal fidanzato geloso
di Teodora Stefanelli
3 Minuti di Lettura
Lunedì 16 Maggio 2022, 06:35

ANCONA - Da una lite tra fidanzati all’aggressione, con la più debole che finisce al pronto soccorso. È quanto accaduto sabato notte poco prima delle due tra via Torresi e via della Montagnola. Per fortuna in questo caso la vittima non ha riportato gravi conseguenze se non quella di aver visto da vicino la violenza di un uomo che, rabbioso di gelosia, l’ha presa per i capelli e strattonata, ferendola anche a un labbro.

 

Lui, italiano di 39 anni, sarebbe stato infatti contrario al fatto che la sua fidanzata, coetanea di origine romena, frequentasse delle compagnie diverse da lui. Voleva l’esclusività e nient’altro da parte sua. 

In strada

Per questo motivo l’altra notte sarebbe nata la lite di coppia, esplosa proprio in mezzo alla strada. «Lascia stare i tuoi amici» e «tu devi stare solo con me»: questo il tenore delle frasi che le avrebbe rivolto con rabbia il suo compagno. La donna ha quindi raccontato che, dopo una ventina di minuti di discussione, lui le avrebbe strappato di mano il telefono cellulare fracassandolo a terra, le ha poi tirato i capelli e le ha provocato una ferita superficiale alla bocca. La 39enne ha riportato solo una leggera escoriazione al labbro. È stata lei a lanciare l’allarme al Nue 112 alle 1,45 dicendo agli operatori della centrale di essere stata aggredita.
Sotto choc
Quando i carabinieri sono arrivati sul posto la donna era dolorante e sotto choc. Così è servito anche l’intervento dei volontari della Croce Gialla di Ancona che si sono precipitati sul posto e hanno trasportato la vittima all’ospedale regionale di Torrette in codice verde. Qui è stata sottoposta alle cure del caso. In reparto poco dopo sono arrivati anche i militari che hanno ascoltato il racconto dell’incubo che la donna aveva vissuto. Ha raccontato ai miliari che quella era la prima volta che succedeva una cosa simile e che «non era mai accaduto che lui si comportasse in quella maniera». A quanto si apprende lei non ha intenzione di sporgere denuncia al momento nei confronti dell’uomo.
I precedenti
Purtroppo non è una caso sporadico violenza di genere che si verifica in città. Sono tante, troppe, le donne che soffrono a causa di mariti, padri e compagni violenti e oppressivi. Tanti sono i racconti di donne abusate e vittime di violenza che spesso faticano a denunciare o anche solo a raccontare quanto stanno vivendo. Dal 1 gennaio 2021 al mese di marzo 2022 la questura di Ancona ha fatto sapere che sono stati 26 gli ammonimenti emessi dal questore Cesare Capocasa come misure di prevenzione. Misure volte a scongiurare il reiterarsi di condotte di violenza o sopruso, a tutela di donne molestate e perseguitate. La questura in un report ha indicato «36 persone denunciate per violenza sessuale, 46 per atti persecutori e 89 per maltrattamenti in famiglia». Infine il dato più aggiornato: solo nel primo trimestre del 2022 sono stati emessi sette ammonimenti nei confronti di soggetti accusati di stalking. 
Anche i carabinieri sono molto impegnati contro la violenza di genere. Nel corso del 2021 in provincia di Ancona hanno indagato su 127 casi di violenza sulle donne, arrestando 5 persone e denunciandone altre 132, principalmente per atti persecutori e maltrattamenti. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA