Pesaro, rischio incidenti all’uscita da scuola: «Genitori disattenti, più accortezza. Servono zone scolastiche protette»

Dai dirigenti lettere per invitare a una maggiore cautela.

Pesaro, rischio incidenti all uscita da scuola
Pesaro, rischio incidenti all’uscita da scuola
di Luca Senesi
2 Minuti di Lettura
Martedì 24 Ottobre 2023, 02:25 - Ultimo aggiornamento: 12:23
PESARO Tanti, troppi incidenti che vedono coinvolti i pedoni. La prudenza alla guida è sempre una cosa necessaria. Ad esempio nei pressi delle scuole soprattutto negli orari di entrata e uscita degli alunni. E’ di pochi giorni fa l’investimento della maestra sulle strisce in via Fermi sotto gli occhi dei bambini che andavano scuola. 
A Villa San Martino invece la dirigenza scolastica dell’istituto comprensivo ha dovuto inviare ai genitori degli alunni una comunicazione ufficiale dove si legge: «A seguito di informazioni ricevute da diversi genitori, che hanno rischiato di essere investiti con i loro figli sulle strisce pedonali o negli spazi di parcheggio adiacenti ai plessi, si invitano tutti gli utenti a prestare attenzione nella conduzione di veicoli, rispettando le regole di tutela degli altri. Si ricorda che ci sono anche alunni che escono in autonomia da scuola e che corrono un grande rischio a causa di persone troppo frettolose». Andare piano nei pressi di un edificio scolastico dovrebbe essere una buona norma da rispettare sempre, ci sono spesso anche cartelli che invitano a farlo. Ma non basta. Una soluzione però è già prevista nel codice delle strada e, la ricorda a gran voce “Pesaro 30 – una città per tutti” il gruppo di cittadini che propone di adeguare la città a misura di cittadino e pedone proponendo l’idea di moderare la velocità a 30.  


La soluzione


«La soluzione per la sicurezza in prossimità degli edifici scolastici è istituire la “Zona scolastica” – spiega Andrea Pirozzi portavoce della campagna Pesaro 30 – lo prevede già il codice delle strada: si tratta una zona urbana in prossimità degli edifici adibiti ad uso scolastico, in cui è garantita una particolare protezione dei pedoni e dell’ambiente, delimitata lungo le vie di accesso dagli appositi segnali di inizio e di fine». Nelle zone scolastiche urbane possono essere limitate o escluse la circolazione, la sosta o la fermata di tutte o di alcune categorie di veicoli, in orari e con modalità definite con ordinanza del sindaco. «Non si chiede quindi nulla di nuovo ma, almeno in via sperimentale, il Comune potrebbe introdurre questa zona con una semplice ordinanza del sindaco. I due esempi della maestra in via Fermi o della lettera della dirigente indicano che il problema c’è e bisogna intervenire». Il gruppo di Pesaro 30 si propone di chiedere l’istituzione della “Zona scolastica” anche ai prossimi candidati sindaci di Pesaro.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA