Belgorod, esplosioni in territorio russo. «Gli ucraini hanno bombardato un deposito militare»

Le autorità locali non segnalano vittime civili. Il deposito sarebbe stato distrutto da un Otr-21 Tochka-U

Russia, esplosione a Belgorod. «Gli ucraini hanno colpito un deposito militare, 4 morti»
Russia, esplosione a Belgorod. «Gli ucraini hanno colpito un deposito militare, 4 morti»
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 30 Marzo 2022, 09:12 - Ultimo aggiornamento: 19:49

È guerra anche in territorio russo. Esplosioni hanno scosso la notte scorsa un villaggio della regione di Belgorod, in Russia, ad una manciata di chilometri dal confine con l'Ucraina. La causa delle esplosioni, secondo quanto riportano i canali ufficiali ucraini, non è stata ancora accertata. Le immagini delle esplosioni sono state rilanciate da numerosi canali Telegram ucraini, ufficiali e non ufficiali.

Ucraina, razzi, cadaveri e checkpoint: ecco la strada della morte di Kharkiv

 

Media russi: «Gli ucraini hanno colpito un deposito militare, 4 feriti»

A prendere fuoco, secondo le prime notizie, è stato un deposito di munizioni situato nel villaggio di Oktjabrskij, molto vicino al confine ucraino e alla regione della città di Kharkiv, tra le più attaccate dall'esercito russo. Secondo quanto riferisce l'agenzia russa Tass, un proiettile ucraino avrebbe colpito un campo militare. Ci sarebbero quattro militari feriti. Le autorità locali non segnalano vittime civili. Il deposito di armi sarebbe stato distrutto da un Otr-21 Tochka-U lanciato dalla 19esima brigata missilistica ucraina.

Un cappellano il primo morto in territorio russo

Un cappellano militare russo è stato ucciso venerdì scorso da un attacco missilistico ucraino nel sud-ovest della Russia, vicino al confine con l'Ucraina. Lo riferisce la Chiesa russa ortodossa. Oleg Artyomov si trovava nel villaggio di Zhuravlyovka nella regione russa di Belgorod quando è finito «sotto un bombardamento da un lanciarazzi ucraino Smerch ed è morto» giovedì, riferisce dipartimento militare del Patriarcato di Mosca sui social media. Si tratta del primo decesso in territorio russo causato dal fuoco ucraino reso pubblico da quando è iniziata l'offensiva russa in Ucraina. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA