Covid, completata la profilassi tra 60enni e over 80 prenotati. I giovani ora scelgono il vaccino: ecco tutti i dati aggiornati

Giovedì 2 Settembre 2021 di Maria Teresa Bianciardi
Covid, completata la profilassi tra 60enni e over 80 prenotati. I giovani ora scelgono il vaccino: ecco tutti i dati aggiornati

ANCONA  - Dopo due dosi di vaccino anti-Covid il rischio di essere ricoverati in ospedale per un’infezione da Sars-CoV-2 si riduce di oltre due terzi, e sono quasi doppie le probabilità che un’eventuale nuovo contagio risulti completamente asintomatico. Non solo: in chi ha completato il ciclo vaccinale è più che dimezzato il rischio di long Covid, forme di malattia con sintomi che persistono per almeno 28 giorni dopo la positività al tampone.

 

È quanto emerge da uno studio su larga scala pubblicato su “The Lancet Infectious Diseases”, con autore principale Claire Steves del King’s College di Londra. Nelle persone che dopo una o due dosi di vaccino hanno manifestato sintomi Covid come affaticamento, tosse, febbre e perdita del gusto e dell’olfatto, quasi tutti i disturbi sono stati riportati meno frequentemente rispetto alle persone non vaccinate.


Lo studio indica inoltre che a rischiare di più una reinfezione da coronavirus pandemico post- vaccino sono gli over 60 fragili, con malattie preesistenti (obesità, cardiopatie, patologie renali o polmonari) o residenti in aree svantaggiate come contesti urbani densamente popolati, specie dopo una sola iniezione. Nelle Marche è stata completata la vaccinazione tra le persone che si erano prenotate per il siero anti Covid nelle fasce di età che vanno dai 60 anni agli over 80. Per quest’ultima platea il range raggiunto è pari al 93,8% cioè si sono vaccinati 125.107 marchigiani su 133.365. Il 91,3% della platera 70-79 anni ha scelto di sottoporsi alla profilassi contro il coronavirus (142.322 su 155.940), mentre tra i 60 ed i 69 anni si è raggiunta la percentuale dell’83, 07% (163.222 su 196.477). Resta da completare invece la doppia somministrazione per i marchigiani tra i 50 ed i 59 anni che si sono prenotati per la vaccinazione, ovvero il 73,55% della popolazione appartenente a questa fascia anagrafica: siamo arrivati al 72,56% e quindi manca poco per la protezione completa ma restano fuori 66.110 cittadini che ancora non hanno effettuato nemmeno la prima dose di siero.

Più si scende con l’età più diminuisce la percentuale delle persone che hanno deciso per il vaccino, tranne per la fascia di età tra i 20 ed i 29 anni. In questo caso le prenotazioni indicano una scelta favorevole alla profilassi del 72,14% rispetto ai marchigiani appartenenti a questo gruppo, ma la seconda dose è stata somministrata al 60,36% di chi si è messo in fila negli hub della regione. Prima dose per il 51,9% dei ragazzi tra i 12 ed i 19 anni, ma il ciclo completo è stato fatto al 31,3%.

 

Ultimo aggiornamento: 18:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA