Ristoranti, bar e spostamenti, persone in auto, scuola: cosa si può fare e cosa no nella zona rossa delle province di Ancona e Macerata

Lunedì 8 Marzo 2021
Ristoranti, bar e spostamenti, persone in auto, scuola: cosa si può fare e cosa no nella zona rossa delle province di Ancona e Macerata

ANCONA - Due province delle Marche in zona rossa, Ancona e Macerata. Una terza, Pesaro, che potrebbe entrarci. Ma vediamo che cosa si può o non può fare nella zona rossa dopo il primo dpcm del governo di Mario Draghi.

 

 

 

 

ZONA ROSSA

Domande&Risposte

 

1

Le province di Ancona e Macerata sono in zona rossa fino al 14 marzo per effetto dell’ordinanza del governatore Acquaroli. Quali sono le regole sugli spostamenti in vigore? È consentito andare a trovare amici o parenti? 
Sono consentiti esclusivamente gli spostamenti - per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità, il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione. È consentito il rientro nelle seconde case ubicate dentro e fuori regione. Non sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria, salvo che siano dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute.

 

2

Si può andare ad assistere un parente o un amico non autosufficienti?
Sì, è una condizione di necessità. Nel caso si tratti di persone anziane o già affette da altre malattie, occorre ricordare che sono categorie più vulnerabili e quindi vanno protette dai contatti il più possibile.

 

3

I genitori separati possono spostarsi in questa fascia di colore per andare dai figli? 
Sì, gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per condurli presso di sé, sono consentiti anche tra regioni e tra aree differenti.

 

4

Sono consentiti gli spostamenti per fare visita alle persone detenute in carcere? 
Gli spostamenti per fare visita alle persone detenute in carcere sono sempre vietati, non potendo ritenere che tali spostamenti siano giustificati da ragioni di necessità o da motivi di salute.

 

5

In zona rossa sono aperti ristoranti, pizzerie, pasticcerie e altre attività di ristorazione? È consentito il consumo di cibi e bevande al loro interno? 
No. In quest’area è sempre vietato consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione e nelle loro adiacenze. Dalle 5 alle 22 è consentita la vendita con asporto di cibi e bevande, come segue: dalle 5 alle 18, senza restrizioni, dalle 18 alle 22, è vietata ai bar senza cucina. La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario.

 

6

Si può usare l’automobile con persone non conviventi? 
Sì, con la presenza del solo guidatore nella parte anteriore della vettura e di due passeggeri al massimo per ciascuna ulteriore fila di sedili posteriori, con obbligo per tutti i passeggeri di indossare la mascherina.

 

7

Come è stata regolata l’attività scolastica?
Sono chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado, università comprese.

 

8

Cos’altro resta chiuso in zona rossa?
Restano chiusi anche negozi e attività di vendita al dettaglio, compresi barbieri, parrucchieri e centri estetici. Restano aperti i negozi di prima necessità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 18:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA