«È stato per due mesi dietro le sbarre
ma quello sequestrato era zucchero»

«È stato per due mesi
dietro le sbarre ma quello
sequestrato era zucchero»
PORTO RECANATI  - «Oltre due mesi di carcere preventivo per un pacchetto di zucchero». A parlare sono gli avvocati Giorgio Marchetti e Ferdinando Manzotti, difensori di Zabihullah Azizi, di origine afgana. «Una persona - proseguono i legali - con regolare permesso di soggiorno in Italia, incensurato ed onesto bracciante agricolo, residente all’Hotel House di Porto Recanati». 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 20 Aprile 2019, 04:35 - Ultimo aggiornamento: 04:35